Magazine - Fine Living People

Lo chef Marco Visciola ha portato le olive nel panettone

La migliore ricetta per il Natale è la collaborazione tra realtà diverse che si sostengono a vicenda, promuovendo l’eccellenza del territorio ligure.

Per le feste lo chef Marco Visciola, da sempre sostenitore del motto “l’unione fa la forza” e con la voglia di fare rete tra realtà diverse, ha deciso di mettere in risalto alcuni produttori del territorio ligure che collaborano abitualmente con Il Marin, in un rapporto di mutuo sostegno, vista l’attuale situazione, mantenendo l’attenzione alla stagionalità, alla qualità e alla sostenibilità ambientale, valori portanti della sua filosofia gastronomica.

La ChristMAsRIN Collection è un piccolo itinerario gustativo attraverso alcune eccellenze del territorio, profumi e sapori di bosco, di mare, di terre coltivate… svariate sfumature di una regione incastonata tra terra, mare e cielo.

Tre tipologie di panettoni, realizzati in collaborazione con il pasticcere Andrea Zino, della storica pasticceria Canepa 1862 di Rapallo (GE) sono state ideate.

Ingredienti naturali, impasti sottoposti a 36 ore di lievitazione, per soddisfare tutti i gusti: dal panettone tradizionale con uvette e canditi a quello più goloso con crema di nocciole liguri, dove la nocciola diventa protagonista con il suo sapore dolce e burroso, come avvolgente topping e fondendosi con l’impasto, per finire con l’impasto delicato e aromatico del panettone con olive taggiasche e chinotto candito, una contaminazione ligure dove il twist dato dall’aroma del chinotto candito è il connubio perfetto per il retrogusto amarognolo delle olive taggiasche, sorprendendo il palato.

Il Porto Antico di Genova è una grande piazza in riva al Mar Ligure. Una città nella città, dove ci si diverte, dove si lavora, dove ci si incontra. Nel suo cuore, nell’edificio Millo, dal 2011 si trova Eataly Genova che ospita il ristorante Il Marin che prende il nome dal vento che soffia dal porto fino all’entroterra ligure e fino alle Langhe e abbraccia con lo sguardo il porto, i bracci del Bigo e la biosfera di Renzo Piano, l’Acquario e la Lanterna all’orizzonte. L’attenzione per la qualità, per la sostenibilità ambientale ed economica, per la responsabilità e per la condivisione sono i valori portanti di Eataly che si rispecchiano anche nel ristorante Il Marin, situato al secondo piano dell’edificio. Qui è protagonista la cucina di pesce, soprattutto quello azzurro, “povero”, con sapori che insistono sulla forza marina di acciughe, sgombri, sugherelli e tante interiora. Una proposta che si declina anche in un formato più easy al bistrot «Anciôa». Lo chef è Marco Visciola.



Leisure - 31/10/2018

Picasso, il mito e l’antichità a Palazzo Reale

La stagione 2018-2019 delle grandi mostre a Palazzo Reale è iniziata ufficialmente il 18 ottobre co [...]

Society - 17/05/2017

La geografia in un museo, a Roma i primi 150 anni della Società Geografica Italiana

Se volete sostenere un atlante, una cartina geografica storica e preservare il suo mantenimento, la [...]

Leisure - 24/05/2018

Festival della bellezza, a Verona Morgan, Paoli e Mario Biondi

Al Festival della Bellezza, quinta edizione, per questo 2018 a Verona è un programma un sentito oma [...]

Top