Magazine - Fine Living People

Moda e musica per Earth Day 50

Zucchero che canta al Colosseo, l'Earth Day per la moda di Intimissimi e Levi's. Ma anche le proposte consapevoli di Oltre e Swarovski.

Assolutamente imprevedibile ma anche un segno dei tempi questo clima incredibile in cui si svolge la cinquantesima celebrazione mondiale del pianeta Terra. Oggi, 22 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra, la più nota e importante manifestazione al mondo sull’ecologia e la protezione dell’ambiente. Quest’anno, anche l’Earth Day 2020 deve fare i conti con le limitazioni causate dall’emergenza Coronavirus e per l’occasione gli organizzatori hanno predisposto una serie di iniziative digitali per consentire l’adesione di tutti e dare un contributo decisivo tutti insieme per la salvaguardia del Pianeta Terra.

La maratona italiana è parte della kermesse mediatica globale intitolata #Earthrise che coinvolge i 193 Paesi membri delle Nazioni Unite ed è animata da numerosi interventi, approfondimenti, testimonianze, performance e campagne. #OnePeopleOnePlanet vuole rappresentare lo spirito del Villaggio per la Terra del quale la maratona mediatica riprende i temi: educazione ambientale, tutela della natura e sviluppo sostenibile, solidarietà, partecipazione. Moltissimi saranno i contributi video che verranno trasmessi in diretta e on demand sulla piattaforma www.onepeopleoneplanet.it.

«La canzone ‘Canta la vita’ è nata nella fase iniziale dell’emergenza – racconta ZUCCHERO – Quando ho sentito Bono, eravamo entrambi molto scossi dalla drammaticità del momento che il Nord Italia stava vivendo. Però quello che ci ha colpito è stata la reazione delle persone, vederle e sentirle sui balconi cantare. Quindi ci siamo detti che avremmo dovuto fare qualcosa per sottolineare che il canto è una grande forma di resistenza. In un dramma come quello che stiamo vivendo, attraverso il canto si può essere più vicini, si può reagire insieme, in tutte le parti del mondo. La musica, attraversa i muri ed accorcia le distanze».

ZUCCHERO – Mercoledì 22 aprile, in occasione del 50° Anniversario della Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI in una Piazza Colosseo deserta a ROMA, ha eseguito per la prima volta in assoluto l’inedito ed emozionante brano “CANTA LA VITA”, tratto da “Let Your Love Be Know” di Bono Vox con il testo in italiano a firma di Zucchero.

«L’Italiaspiega Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia –  è stata chiamata ad aprire le celebrazioni mondiali con una dedica a Papa Francesco che tanto ha fatto per creare consapevolezza sul cambiamento climatico. Dopo il perdono universale offerto al mondo da una piazza San Pietro completamente vuota abbiamo pensato che innalzare un canto con un artista straordinario come Zucchero, davanti ad un Colosseo illuminato di blu in una città eterna altrettanto vuota, fosse il modo migliore per dire grazie al Papa e raccogliere il Suo potente messaggio di speranza. Non riesco ad immaginare un modo migliore per celebrare il 50’ Earth Day.”

Fondazione Stensen e Valmyn si aggiungono ai festeggiamenti per celebrare il 50° anniversario dell’annuale Earth Day e, per l’occasione, annunciano che il documentario ANTROPOCENE – L’EPOCA UMANA, che indaga l’impatto dell’uomo sul pianeta attraverso le straordinarie immagini di Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier ed Edward Burtynsky, sarà disponibile dal 22 aprile in PRIMA VISIONE ON DEMAND sulle seguenti piattaforme digitali: Chili, Rakuten, iTunes, Google e Infinity. Sempre il 22 aprile il documentario sarà visibile alle ore 21:30 in PRIMA VISIONE su SKY Arte.

Il documentario è inoltre già disponibile dal 2 aprile in prima visione on demand al link https://tinyurl.com/sxcnkpz su www.cgdigital.it, il servizio di noleggio e download digitale di CG Entertainment. Nella versione italiana si avvale della collaborazione dell’attrice Alba Rohrwacher in veste di voce narrante, ha avuto una vita straordinariamente lunga in sala, entusiasmando oltre 50.000 spettatori nei cinema italiani.

22 Aprile 20202 – GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA. In occasione del 50° Earth Day, il documentario “ANTROPOCENE – L’EPOCA UMANA” sarà disponibile in PRIMA VISIONE ON DEMAND sulle principali piattaforme digitali.

In occasione del decimo anniversario dal lancio del progetto Riciclo, Intimissimi ha pensato ad una mini-collezione per chi vuole indossare capi che rispettino l’ambiente, godere della sensazione sulla pelle di tessuti sostenibili dei quali si conosce la natura e la provenienza.

Nella primavera-estate 2020 debutterà la Green Collection, una linea di intimo, pigiami e maglieria di fibre certificate, contrassegnate da un cartiglio che le renderà riconoscibili, e che andrà a completamento della main collection.

La Green Collection è distinta dall’uso di fibre a basso impatto ambientale, certificate dalle aziende fornitrici, per ogni tessuto:

– il pizzo, che contiene il filato di poliammide riciclato Qnova® by Fulgar: una fibra di nylon ecosostenibile realizzato con materie prime rigenerate;

– la seta, certificata Bluesign®: per garantire una catena di produzione della fibra mi-rata al miglioramento della performance ambientale;

– il modal by Lenzing e il bamboo: entrambi ricavati da fonti di legno rinnovabili e sostenibili.

Ciascuno di questi materiali sarà segnalato sul cartiglio del capo che lo compone, affiancato dalle specifiche conferite alla fibra, quali morbidezza, freschezza o traspirabilità.

Per la collezione di debutto saranno proposte nello specifico due serie di corsetteria: “The Garden Fairy”, composta di set intimi, body e sottoveste in soffice pizzo QNova® by Fulgar e la lingerie “Rare Beauty” – nello specifico due reggiseni, Gioia e Sofia, un brasiliano e un reggicalze – che al filato Q-Nova® by Fulgar accosta l’eleganza della seta certificata Bluesign®.

A completare la proposta, un’ampia selezione nightwear e una collezione maglieria basic in modal e micromodal certificato by Lenzing e in fibra di bamboo.

Materie prime rigenerate e manufatti sostenibili. Intimissimi goes Green e pensa anche alla bellezza con la splendida modella Irina Shayk.

L’azienda infine ha deciso di offrire un concreto contributo a sostegno dell’ambiente siglando un’importante collaborazione con Treedom, l’unico al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. Dal 2010, anno della sua fondazione,

sono stati piantati più di 900.000 alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia diretta-mente da contadini locali, contribuendo così a produrre benefici ambientali, sociali ed economici.

Intimissimi ad oggi ha chiuso con Treedom un accordo per piantare 20.000 nuovi alberi in diverse parti del mondo, che intende regalare ai propri clienti; a marzo, infatti, con un acquisto in negozio o presso lo store online, i clienti potranno ricevere in regalo un albero che sarà fotografato e geolocalizzato e potrà essere seguito attraverso una pagina online.

Paul Dillinger: la Levi’s vuole guidare la corsa alla sostenibilità.

LEVI’S – In occasione della celebrazione dell’Earth Day, oggi 22 aprile, dopo lo speciale intervento di Dardust, sul profilo Instagram @levis_ita, lo spazio Levi’s 5:01 vedrà protagonista Paul Dillinger, VP Global Product Innovation Levi Strauss & Co, che illustrerà come la moda debba cambiare il suo approccio dopo la pandemia in termini di rispetto e sostenibilità nei confronti dell’uomo e dell’ambiente, dando priorità ai valori reali, come di fatto già accade nel processo produttivo di Levi’s.

SWAROVSKISwarovski celebra l’impegno dell’Azienda nella salvaguardia della Terra. Da anni infatti la Swarovski Foundation collabora con una serie di organizzazioni che promuovono la tutela del nostro meraviglioso ambiente. In primis l’Azienda sostiene The Nature Conservancy, l’organizzazione volta a proteggere le terre e le acque da cui dipende tutta la vita. Tramite l’associazione, Swarovski sta realizzando un brillante progetto che mira a preservare gli habitat chiave del Mondo e a ripristinare le foreste in oltre 1 milione di ettari delle montagne Mantiqueira in Brasile entro il 2030.

“Per aiutare il nostro mondo a prosperare, da sempre adottiamo misure innovative per l’ efficienza energetica, ci assicuriamo che il 76% dell’acqua utilizzata per la produzione del cristallo provenga da fonti riciclate, che oltre un terzo dell’energia utilizzata provenga da fonti rinnovabili e che ci impegniamo a ridurre il consumo di energia nel nostro principale sito di produzione in Austria del 25% entro il 2025” afferma Nadja Swarovski, Membro del Swarovski Executive Board.

 

Per festeggiare l’#EarthDay, Swarovski pone inoltre in evidenza le brillanti collezioni Atelier Swarovski Beautiful Earth di Susan Rockefeller e Botanical Jewels di Penélope Cruz. Queste collezioni onorano la lunga tradizione di attenzione per l’ambiente e sostengono la missione critica di The Nature Conservancy a sostegno della conservazione dell’ambiente.

Botanical Jewels di Penélope Cruz per Swarovski.

Swarovski sostiene inoltre Barefoot College, l’organizzazione no-profit volta a fornire educazione alle donne dei villaggi rurali di tutto il mondo nel formarle per diventare ingegneri solari, dottori, architetti, così che ad esempio abbiano le conoscenze per imparano a sostituire le dannose lampade a cherosene con l’energia solare per ridurre le emissioni di carbonio e illuminare le loro comunità.

Un altro importante progetto di riferimento dell’Azienda è Waterschool, il programma di investimenti per la comunità creato nel 2000 per proteggere la risorsa più preziosa al mondo: l’acqua. L’Azienda crede che i problemi globali dell’acqua debbano essere affrontati dando alle comunità di tutto il mondo la possibilità di diventare ambasciatori dell’acqua e di aiutare la terra a prosperare.

La collezione Beautiful Earth di Swarovski (design di Susan Rockefeller)

Per questo, attraverso i suoi programmi, Swarovski Waterschool ha raggiunto oltre mezzo milione di giovani in sette paesi del mondo, educandoli all’importanza dell’acqua dolce: come utilizzarla, conservarla e custodirla. Recentemente nella regione dell’Amazzonia in Brasile, Swarovski Waterschool ha lanciato una “sfida di raccolta” di plastica per gruppi di giovani. La plastica raccolta è stata riutilizzata sotto forma di eco-mattoni che sono stati poi utilizzati per costruire altalene e giocattoli. In questo modo più di 300 kg di plastica sono stati raccolti in quattro mesi e il riutilizzo di quest’ultima ha contribuito nell’ evitare che venisse bruciata o smaltita nel fiume.

La collezione di Oltre “A Green Story” ha i capi denim realizzati in tel Vicunha Absolut Eco, in figre riciclate con risparmio del 95% di acqua e del 90% di prodotti chimici.

A GREEN STORY – La collezione di Oltre “A Green Story” è emblematica di cosa fa la moda per il pianeta Terra. Una capsule di 14 capi green realizzati con processi produttivi intelligenti che riducono l’uso di acqua, spreco di energia e uso di sostanze inquinanti.

FOCUS TV – “Focus”, la rete tematica Mediaset al 35 del telecomando, dedicata alla divulgazione e diretta da Marco Costa, propone una giornata-evento intitolata al Pianeta Terra, in onda con una non stop al via dalle ore 7.00 di mercoledì 22 aprile. La celebrazione dell’impareggiabile bellezza e della grande biodiversità che caratterizzano il Pianeta – che risponde al desiderio dell’editore di offrire al telespettatore una programmazione ricca e di qualità -, ne ricorda anche la fragilità e che è l’intera umanità a doversene prendere cura.

Il «50° Earth Day» è quindi l’occasione per proporre film documentaristici dedicati alla natura (tra cui, “Genesi”, “Il popolo migratore” e “Cuccioli, lotta per la vita”), mini-maratone di titoli BBC (come le “Le grandi migrazioni della natura” e “Planet Earth”) e National Geographic (con le più belle puntate di “One Strange Rock”).

Alle 21.15 la serata è aperta da “L’essenza dell’acqua”, che fa il punto sulla condizione della nostra risorsa più preziosa. Ricopre il 70% della superficie della Terra, ha caratteristiche rare e pur essendo studiata a fondo pone ancora tanti quesiti.



Leisure - 22/06/2018

Le danze popolari del Sud al Museo di Capodimonte

Le danze popolari sono fenomeni che spontaneamente si tramandano in Italia, specie al Sud. Ma mancav [...]

Leisure - 09/10/2018

La Vendemmia di Roma, vino e boutique in festa

La Vendemmia" 2018 si festeggia nel salotto di Roma, da piazza di Spagna a via Condotti, via Borgogn [...]

Fashion - 29/09/2019

Barts, Dandy Mountaineer per l’inverno prossimo

Per l’inverno 2019/20 gli stilisti Barts hanno messo in gioco tutta la propria creatività per cre [...]

Top