Magazine - Fine Living People

Natuzzi Italia ci propone un salotto reale in un acquario virtuale

Cosa hanno in comune Natuzzi Italia (il brand italiano fondato nel 1959 e divenuto con il tempo tra i più famosi al mondo per arredo per la casa) e l’Aquario di Genova (orgoglio italiano per il suo grande impegno nella salvaguardia dell’ecosistema marino)?

Semplice: una poltrona di design completa di occhialoni da realtà virtuale e suoni rilassanti per garantire il massimo comfort ed esperienza da meta-realtà tanto cara agli amanti della new age. Il nuovo progetto di rinnovamento dell’Acquario, realizzato in occasione del 25° anno della struttura ha dato vita a una delle prime installazioni permanenti in Italia di realtà virtuale.

“Da sempre Natuzzi Italia sostiene quei progetti con cui il brand condivide i suoi valori fondanti” così Pasquale Jr. Natuzzi definisce la collaborazione tra le due aziende italiane.

Dal 23 marzo è aperta al pubblico la nuova Sala Abissi VR: Natuzzi Italia, ha realizzato per l’occasione, una speciale edizione della poltrona Sound, che unita al sistema di realtà virtuale Samsung VR Gear, e a un sistema audio in alta risoluzione, integrato nel poggia testa, ci permette di immergerci negli abissi marini proiettandoci un video a 360°.

“Nel nuovo progetto dell’Acquario di Genova, ho visto una grande creatività, innovazione e ricerca tecnologica; aspetti, che da sempre hanno caratterizzato il DNA del nostro brand” finisce Pasquale Natuzzi.

Info su www.natuzzi.com – www.acquariodigenova.it



Design of desire - 29/05/2019

L’Arbre Blanc di Montpellier

Secondo i progettisti dell'Arbre Blanc di Montpellier che si avvia al completamento in questi giorni [...]

Leisure - 20/10/2017

Nespolo, l’arte della diversificazione ad Aosta

Da oggi al Centro Saint-Bénin di Aosta la mostra A modo mio. Nespolo tra arte, cinema e teatro, ded [...]

Leisure - 12/09/2019

BergamoScienza, 16 giorni di incontri e il Nobel Barry Sharpless

BergamoScienza, il festival di divulgazione scientifica organizzato dall’Associazione BergamoScien [...]

Top