28 Settembre 2023

Outfit autunnali: come trovare i migliori abbinamenti per l’autunno

Luce, colori di tendenza per l'autunno 2023: poche tonalità scure, molta luminosità.

28 Settembre 2023

Outfit autunnali: come trovare i migliori abbinamenti per l’autunno

Luce, colori di tendenza per l'autunno 2023: poche tonalità scure, molta luminosità.

28 Settembre 2023

Outfit autunnali: come trovare i migliori abbinamenti per l’autunno

Luce, colori di tendenza per l'autunno 2023: poche tonalità scure, molta luminosità.

Il sole tramonta un po’ prima, la sera iniziamo a sentire l’esigenza di indossare una felpa o coprirci con una leggera trapunta, mentre il sole sembra essere meno caldo del solito: l’autunno sta arrivando. Come ogni anno è giunto il momento di fare il cambio di stagione dell’armadio e, puntualmente, ci ritroviamo davanti allo specchio pensando che non abbiamo niente da mettere! Ecco perché abbiamo dato uno sguardo alle tendenze più in del momento e le abbiamo raccolte in questa breve guida sugli outfit autunnali più di tendenza.

Osservando i nuovi dettami delle passerelle abbiamo scoperto, con grande piacere, il ritorno di capi come gli amatissimi skinny jeans. Per qualcuna rappresentano l’ancora sicura, cioè la soluzione più comfy per nascondere le imperfezioni, mentre per altre sono la scelta comoda da declinare sia agli outfit casual che a quelli più mondani.

Siamo felici di poter dare loro il bentornato tra le tendenze di moda della prossima stagione, ma scopriamo insieme quali sono le altre.

I colori di tendenza per l’autunno 2023: poche tonalità scure, molta luminosità

Questo autunno la moda ci sorprende con una palette di colori vivaci e luminosi. Addio ai soliti toni scuri e opachi, e benvenuti al grigio polvere, al giallo limone, al beige sabbia, al rosa confetto, all’azzurro cielo e al rosso fuoco. Queste tonalità, audaci e allegre, saranno protagoniste della stagione fredda e promettono di regalare vitalità e freschezza anche durante le giornate più uggiose.

Moda, minimalismo e sostenibilità

Le parole chiave della prossima stagione sono tre: minimalismo, sostenibilità e inclusività. Il minimalismo si esprime attraverso linee pulite ed è mosso dal desiderio di mettersi addosso l’essenziale senza rinunciare alla qualità.

Dal punto di vista della sostenibilità, invece, ci troviamo dinanzi a una svolta epocale nel mondo della moda. Brand e stilisti, infatti, stanno virando sempre più verso l’uso di materiali sostenibili e rispettosi dell’ambiente, prediligendo formule come riuso e vintage per contribuire in primo piano alla tutela del nostro pianeta.

Anche l’inclusività è un grande tema che, come negli ultimi anni, sarà presente la prossima stagione. Questo principio è inteso come la volontà di rendere la moda accessibile a tutti i corpi, accettando finalmente tutte le taglie, le forme e le etnie affinché stile e bellezza diventino ambizioni accessibili a tutti.

Capi che non passano mai di moda: abiti in pelle, capi denim e calzature platform

Ci sono capi che resistono alle mode passeggere e si riaffermano di stagione in stagione. Tra questi, come già anticipato, gli skinny jeanssi fanno strada anche nell’autunno 2023: tra i principali brand del settore abbiamo scelto Liu Jo, i cui skinny jeans sono perfetti se abbinati a una camicia chiara e brillante per un look audace, oppure a un trench beige e mocassini in pelle bianca per apparire delicate e sofisticate.

Gli abiti in pelle tornano sulle passerelle per creare look audaci e glamour, sia di giorno che di sera. Lasciatevi ispirare dal vostro gusto e non dimenticate di aggiungere una giacca in pelle o in denim al vostro guardaroba.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Teo Teocoli, l’asso di R101

Teo Teocoli approda alla radio il prossimo autunno. La notizia era nell’aria ed è confermata da MediasetRadio, la nuova entità

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”