Magazine - Fine Living People

Turismo congressuale, il futuro è phygital

Oltre i ledwall. Tecnologia e funzionalità si fonderanno riscrivendo i paradigmi esperienziali delle conferenze. Ecco come da Russotti Gestioni Hotels.

L’integrazione fisico-virtuale riscrive i paradigmi del settore e spinge verso la ripresa: nasce un nuovo “hub” tecnologico italiano per meeting ed eventi.

Il futuro del turismo congressuale è “phygital”. Due parole (physical e digital), un solo obiettivo: integrare il fisico e il virtuale in un contesto che ha visto rimodulare spazi, connessioni, relazioni e confini. Essere consapevoli della nuova normalità trasformando le distanze in un nuovo riavvicinamento phygital.

Una sfida lanciata da Russotti Gestioni Hotels, il gruppo dall’anima siciliana e dalla vision internazionale che in Italia gestisce cinque strutture (Milan Marriot Hotel, Rome Marriott Park Hotel, Russott Venezia Hotel, RG Naxos Hotel e Ortea Palace Luxury Hotel Siracusa) con 1473 camere e oltre 20mila mq di spazi congressuali.

Per ripartire in sicurezza e dare nuovo slancio a un settore che, più di altri, è stato colpito dalla crisi dettata dal lockdown, la governance del gruppo ha deciso di offrire al pubblico una risposta innovativa, lanciando modelli combinati di business e sperimentando una convergenza tra esperienza reale e digitale che la pandemia ha costretto inevitabilmente ad accelerare.

Il phygital consentirà infatti di suddividere gli Ospiti per area geografica e accoglierli contemporaneamente in più sedi; e ancora collegare uno o più relatori da qualsiasi parte del mondo e avere sempre la sensazione di essere tutti insieme grazie a sofisticate tecnologie ibride, chromakey e ologramma. Le modalità di interazione cambiano dunque pelle con la digital transformation, annullando ogni distanza e consentendo di organizzare eventi e congressi “diffusi” su più sedi territoriali, con l’integrazione della connessione da remoto e la presenza virtuale che potrà comunque interagire “live” in sala.

Tecnologia e funzionalità si fonderanno così riscrivendo i paradigmi esperienziali, grazie al partner “DHS event solutions”, che seguirà l’organizzazione tecnica pre, durante e post evento, armonizzando tempi e servizi in ogni sede.

Ledwall di ultima generazione fino a 77mq, sistema audio Line Array, impianto luci con più di 50 corpi illuminanti motorizzati in sospensione, piattaforma streaming e studio virtuale, chromakey e schermo olografico, banda Internet simmetrica garantita fino a 1 GB – in up e download – realtà aumentata e virtuale: ci sono tutti gli ingredienti per lanciare un nuovo modello di consumo e spingere verso la ripresa (tanto attesa) del comparto. Phygital è anche questo, rendere la nuova normalità una realtà su misura



Luxury - 10/03/2018

Le fedi su misura? Precisione svizzera da Edenly

Tra le wedding solutions più innovative ci sono sicuramente le soluzioni digitali. Spaziano in molt [...]

Leisure - 12/04/2019

Le foto di Oliviero Toscani in un museo a Ravenna

Sfogliare 50 anni di foto in una sola volta passando con lo sguardo dall'euforia al clamore e alla r [...]

Trends - 14/06/2018

Russia 2018, la sigla dei mondiali 2018 è americano-iraniana

Un inno davvero internazionale quello ideato per Russia 2018, la Fifa World Cup che parte oggi a Mos [...]

Top