Magazine - Fine Living People

Tutti pazzi per la boxe: perché i film sul pugilato sono i preferiti tra i lungometraggi sullo sport

Sei film sul pugilato sono nella top 10 dei maggiori incassi di film sullo sport a livello globale.

I dati parlano chiaro: il pubblico ama i film a tema sportivo. Non tutti gli sport sono però uguali e tra le discipline raccontate sul grande schermo gli spettatori sembrano infatti prediligere quelle violente e in particolare la boxe. Ecco perché.

La boxe in cima alle classifiche dei film sullo sport più amati 

L’industria cinematografica va pazza per gli sport e alcuni di questi sono più popolari degli altri: è il caso della boxe che, secondo uno studio pubblicato sul blog di un casinò online, appare in ben un quinto dei cinquanta film sullo sport più amati. Ma non solo: sono ben sei i film dedicati al pugilato che appaiono nella classifica dei dieci più grandi successi al botteghino per quanto riguarda i film sullo sport. Il pubblico, quindi, va matto per un bel paio di guantoni e dei pugni. Secondo l’analisi effettuata sulle classifiche cinematografiche di IMBD, inoltre, i film che trattano di questa disciplina non sono solo i preferiti dagli spettatori ma anche dagli esperti. Spiccano in questa sezione infatti capolavori premiati dalla critica come Million Dollar Baby, Hurricane – Il grido dell’innocenza e Creed – Nato per Combattere.

Sembra inoltre che la boxe rientri in una categoria più ampia molto amata dagli spettatori, quella degli sport violenti o da impatto. Tengono infatti compagnia alle pellicole dedicate alla boxe film dedicati al mondo del football americano come The Blind Sidedelle arti marziali come Karate Kid e ad altri sport da combattimento come Warrior

La perfetta ricetta dei film sul pugilato

Qual è però il motivo per cui il pubblico ama così tanto i film sulla boxe? La risposta va cercata nei temi che questi lungometraggi trattano. Quelle raccontate sono infatti spesso storie di rivalsa e di vittoria non solo sul ring ma anche nella vita. I protagonisti partono infatti da posizioni svantaggiate, abbattuti da una vita che li ha ridotti al lastrico. La boxe diventa una metafora della loro capacità di riprendere in mano la propria esistenza e sconfiggere le avversità. Questi film inoltre raccontano spesso le vicende di un solo personaggio, cosa che piace particolarmente agli spettatori. Pare infatti che il pubblico prediliga storie in cui è facile immedesimarsi e la cosa è resa più facile quando il protagonista è uno solo.

La boxe, inoltre, è uno sport che gli spettatori possono sentire vicino. Se per essere campioni di altre discipline come la ginnastica artistica o il pattinaggio su ghiaccio bisogna avere capacità che a molti sembrano fuori dal comune, il pugilato sembra uno sport più democratico e accessibile anche da chi non ha particolari talenti e abilità fisiche. Chiunque, quindi, può immedesimarsi nei protagonisti di questi film e vivere con loro, almeno per qualche ora, una salita al successo che molti sognano di poter conquistare nella vita reale. 

Non sono solo scazzottate senza spessore quelle raccontate nei film dedicati alla boxe. Dietro alle storie dedicate a questo sport si nascondono messaggi di speranza e rivalsa universali. 



Fashion - 11/10/2018

Borse 3CHIC, pellami e idee di qualità

La borsa, l’accessorio più amato a cui ogni donna non può e non riesce a fare a meno. Questo ogg [...]

Fashion - 22/09/2017

Atsushi Nakashima “taglia” il classico con Arisa

Una collezione che taglia il classico, e non necessariamente opera un taglio col classico, quella ch [...]

Society - 08/06/2016

A Capri gli artisti espongono alla Certosa

Capri come nessuna ve l'ha fatta mai vedere. Si tratta di una mostra, Capri B&B - Behind and Bey [...]

Top