Magazine - Fine Living People

Vaia, la cassa acustica di design che dà voce alla natura

Il progetto porta la firma dell’omonima startup Vaia, fondata da tre giovani under 30 e orientata a realizzare progetti in ottica green.

È di legno massello pregiato chiaro, ha linee eleganti e minimali e si adatta a ogni tipo di ambiente; Vaia, la cassa acustica passiva per smartphone, è un elemento di design concepito per offrire unicità agli spazi di casa e aiutare l’ambiente, grazie alla sostenibilità rappresentata dall’intero progetto. Si chiama cassa acustica passiva perché non è amplificata internamente: hanno bisogno di ricevere amplificazione da un impianto esterno.

L’iniziativa è a cura dell’omonima startup Vaia, fondata da tre giovani under 30 e orientata a realizzare progetti in ottica green. L’idea per il Triveneto è stata quella di supportare la rinascita della foresta grazie alle vendite e di coinvolgere gli artigiani locali nella realizzazione dei prodotti. Il team della startup, inoltre, sta coinvolgendo chi si occupa a livello locale delle foreste pubbliche per incentivare l’attività di piantumazione.

Perché Vaia è un piccolo oggetto di valore simbolico e ambientale è presto detto: le casse vengono realizzate utilizzando il legname danneggiato proveniente dagli alberi abbattuti a causa della forte perturbazione che colpì il territorio nel 2018; una catastrofe naturale che mise in ginocchio l’economia di un intero territorio, provocando danni consistenti e la completa distruzione di più di 42.000 ettari di foresta.

La peculiarità di questo elemento in legno è che non esiste un pezzo uguale all’altro, in quanto ogni esemplare viene realizzato artigianalmente e personalizzato con un colpo d’ascia che segue le naturali venature del legno per rievocare la ferita della foresta del Triveneto.

Vaia permette di propagare in maniera completamente naturale qualunque suono inserendo al suo interno il proprio smartphone: “Per noi si tratta di una metafora forte e concreta, una cassa attraverso la quale amplificare ulteriormente il grido di aiuto della natura e mantenere alta l’attenzione sul cambiamento climatico” spiega Federico Stefani co-founder della startup “creando allo stesso tempo un progetto sostenibile.”.

La giovane realtà imprenditoriale si fa portavoce anche di un ulteriore messaggio concreto: con l’acquisto di una Vaia si contribuisce a piantare un nuovo albero e far rinascere così la foresta; in tre mesi dal lancio sul mercato sono state vendute già 4200 casse e dato quindi un importante contributo alle attività di piantumazione.

Vaia non vuole essere solo un oggetto di design, quanto un’idea concreta di come si possano creare progetti che aiutino concretamente il territorio e uniscano la comunità” – spiega Giuseppe Addamo co-founder e responsabile comunicazione e marketing di Vaia.

Una parte dei ricavi è destinata alla comunità locale e ai suoi artigiani: “Stiamo combattendo per rendere il progetto quanto più economicamente sostenibile e per restituire il più possibile alla natura” – spiegano i fondatori.

Si può acquistare Vaia da alcuni rivenditori autorizzati e dall’e-commerce ufficiale.



Fashion - 29/05/2018

Cettina Bucca, per l’inverno la donna è color castagna

La natura, i colori della Sicilia e il calore dell'autunno nelle stampe eccentriche retro sono il fu [...]

Bona Fide Biz - 03/02/2019

Borgo Cascina Conti, rivive la memoria manzoniana nelle case nel verde

Famosa per essere citata nei "Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni nel 1800, la zona di Greco (lato [...]

Travel - 17/07/2017

Alpe di Siusi, il palcoscenico delle Dolomiti

L'Alpe di Siusi è l'altopiano pià esteso d'Europa ed è un ritiro di emozioni impareggiabili. Piat [...]

Top