Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 28/09/2020

Dalla Corea l’organic cotton di Ji Won Choi

Il brand sostenuto da Camera della Moda e lanciato da Sustainable Fashion Arm Milan. Apprezzamento per le soluzioni eco innovative ecco "“Antecedence".


Sustainable Fashion Arm Milan (‘SUFAM’), una start-up nata per supportare il lancio di giovani designer di talento che dimostrano una forte spinta alla sostenibilità e all’inclusività culturale, ha lanciato il marchio “JI WON CHOI” alla Milano Fashion Week di questo settembre.
Nata a Seoul, cresciuta in Oklahoma, prodotta a New York, coltivata a Parigi e a Milano, Ji Won Choi è un collage culturale dei luoghi in cui ha vissuto e da cui è ispirata. Appassionato di culture diverse in tutto il mondo, Ji Won celebra la loro unicità riunendole per promuovere un cambiamento positivo.
Ogni progetto è un’esplorazione e celebrazione dell’artigianato e del patrimonio che mette in luce diverse culture del mondo e influenze locali alimentate da un bordo creativo contemporaneo, un’estetica audace e un forte impegno per la sostenibilità attraverso un atteggiamento “fatto per tutti”.
Con il lancio di “Antecedence”, la sua prima collezione a marchio proprio, alla settimana della moda milanese, JI WON CHOI ci accompagna in un viaggio attraverso le culture con le quali si è maggiormente collegata fino ad ora: COREA, USA e ITALIA. Ji Won mira a prendere gli elementi del patrimonio culturale (mestieri e metodi tradizionali) e li adatta a qualcosa che potrebbe essere facilmente indossato oggi. La tradizionale tecnica coreana dei tessuti e l’architettura dei dettagli dipinti si fondono nel design moderno in un Made in Italy 100% sartoriale. Ogni creazione è prodotta responsabilmente utilizzando materiali innovativi sostenibili al 100%: crabyon, alghe, cotone sostenibile. JI HA VINTO CHOI: EREDITÀ NOMADICA / BORDO
Ji Won Choi dice: “Attraverso ogni capo desidero raccontare una storia di diversità culturale e artigianato con cui spero che chiunque possa connettersi. Ogni artigiano e ogni piccola fabbrica ci raccontano una storia preziosa del proprio Paese da farci conoscere, amare, diffondere, onorare e rispettare. In questo periodo difficile in cui le persone non possono viaggiare liberamente, la moda aiuta tutti noi a ricordare, celebrare e vivere la bellezza della diversità ”.
Serena Raspanti, COO di SUFAM afferma: “La società odierna è strettamente interconnessa nonostante le distanze e la nuova sfida per il nostro settore è quella di essere l’ispirazione e il motore di valori comuni di etica e inclusione in tutto il mondo. La moda dovrebbe anche farci riflettere su come possiamo trasformare una dispendiosa industria dell’abbigliamento globale in una che sia riparatrice ”.
Jessica Viganò, direttore CLO e Sostenibilità di SUFAM, afferma: “I valori di Ji Won Choi sono totalmente allineati alle ambizioni ECO-CRAZED di SUFAM. Ci interroghiamo attivamente sul futuro ambiente in cui viviamo. La moda rappresenta circa il 10% delle emissioni globali di carbonio
dall’attività umana (fonte: McKinsey & Company) e l’industria della moda può agire con urgenza per ridurre la propria impronta di carbonio. SUFAM punta a produrre capi di abbigliamento con materie prime preziose, sostenibili e riciclate, tenendo d’occhio la catena di produzione “.


JI WON CHOI si è laureata alla Parsons School of Design nel 2017 e ha presentato la sua raccolta di tesi, EXCESSIVISM, ottenendo il riconoscimento dal CFDA e vincendo il Kering Empowering Imagination Award, il YOOXYGEN Award di YOOX e la shortlist di Eyes on Talent Award e Parsons Creative Premio per i sistemi.
La collezione di debutto ha attirato molta attenzione dall’industria della moda, essendo stata presentata in US Vo- gue, British Vogue, Forbes, i-D e Vogue Italia. Il suo lavoro è stato anche esposto da Bergdorf Goodman e al New York Textile Month, prima di essere presentato alla London Fashion Week.
A Milano, JI WON CHOI ha lanciato una capsule collection eco-focalizzata con YOOX, seguita da una seconda collezione nel 2018. XENOMANIA è stata creata con tessuti biologici certificati completi e riciclati ed è stata sponsorizzata da CFDA e LIFEWTR alla New York Fashion Week. Una versione estesa di XENOMANIA è stata anche presentata al Fashion Weekend di GTBank a Lagos, Nigeria, nel tentativo di promuovere le imprese e le piccole imprese africane.
Nel 2019, JI WON CHOI ha presentato una collezione in due parti in collaborazione con Adidas Originals alla London Fashion Week. Basata sul concetto di fondere la sua cultura coreana con il classico punto di vista Adidas, la collezione è andata subito esaurita con recensioni entusiastiche. Nominata Fashion Design of the Year dal Design Museum per il “contributo significativo alla cultura”, la collezione è stata indossata da artisti del calibro di Beyoncé, Kendall Jenner, Kourtney Kardashian, Karlie Kloss e Jeffree Star.
Più di recente, JI WON CHOI ha portato la sua visione NOMADIC HERIT / EDGE. al concorso di moda di Amazon Prime Video, MAKING THE CUT



Leisure - 01/01/2018

Roberto Bolle mito contemporaneo in tv

Roberto Bolle continua a farsi promotore della danza presso le masse. E sono sconfinate davvero quel [...]

Leisure - 29/05/2018

Prenotatevi, da ottobre c’è Picasso a Milano

In arrivo la grande mostra Picasso Metamorfosi in programma dal 18 ottobre a Palazzo Reale a Mi [...]

Fashion - 23/09/2019

Seta e Swarovski per i costumi 2020 di Fisico

La leggerezza e la classe dell'haute couture declinate in una linea marina di grande impatto e color [...]

Top