Magazine - Fine Living People
Commenti e opinioni

Commenti e opinioni - 28/12/2017

La guerra delle idee che non ci fa crescere mai

Obama con il principe Harry alla BBC hanno parlato dei pericoli dei social media. E l'ex presidente Usa ha discusso di cose che ci ostiniamo a ignorare.

In una cosa Obama ha ragione quando dice al principino Harry che bisogna stare attenti a Internet. Lo dice da vincitore di una campagna elettorale che 10 anni fa lo portò in testa al mondo proprio per merito del marketing online, quindi gli crediamo. L’ex presidente Usa ha messo in guardia rispetto alla polarizzazione delle idee che i social media promuovono. E soprattutto ritiene che i giudizi “snap” non si possano applicare a decisioni epocali.

Finalmente qualcuno lo dice a livello globale: la sensazione di avere potere dietro uno schermo, di poter imporre la propria idea poi svanisce se ci si mette intorno a un tavolo. Obama lo dice chiaramente nell’intervista della BBC che sta facendo il giro del mondo in questi giorni, “i social sono importanti per connettere le persone ma poi ci si deve incontrare al pub per parlare da vicino e scoprire che la vita è più complicata di quanto si possa credere dietro l’anonimato da tastiera”.

In poche frasi Barack Obama sintetizza una montagna di questioni che ci ostiniamo a non voler ammettere da troppo tempo. E lo fa anche con la leggerezza di chi non ha la responsabilità e le pressioni di un ruolo politico che impone equilibrio. Alla fine si parla di idee: bisogna decidere se è bello condividerle o imporle. E soprattutto se usare la grande potenzialità del web per esplorare quelle altrui o restare confinati nella comfort zone di chi la pensa come noi. Una scelta che sicuramente non ci farà crescere.



Top