Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 21/06/2018

Positive Business Award, il gala della positività in azienda

C’è chi punta sul benessere dei clienti, chi sull’eco-sostenibilità e chi sull’innovazione. Ai Positive Business Awards, edizione 2018 ha trionfato ancora una volta la positività in azienda, espressa in tanti modi diversi. La Scuola di Palo Alto ogni anno censisce le best practice aziendali in Italia e le valuta per poi disegnare una rosa di candidati all’elezione dei Positive Business Awards che vengono consegnati allo Spazio Gessi a Milano, in sè un esempio virtuoso di come il made in Italy coniuga eleganza e creatività.

Quest’anno per la categoria media, Mediaset e Valerio Staffelli di Striscia la Notizia sono stati in prima linea, meritevoli di aver portato alla ribalta nazionale esempi di eccellenze e comportamenti positivi. Campionessa dell’anno è l’atleta Sofia Goggia.

Il riconoscimento generale è stato attribuito a Huawei Technologies Italy e ritiarto da Renato Lombardi, presidente del Milan Research Center dell’azienda asiatica a Milano. Nella categoria Innovation il premio l’ha invece ritirato Margherita Azzoni, Hr manager del Milano Research Center Huawei.

Giorgio Restelli, direttore Risorse Artistiche Mediaset si congratula con Valerio Staffelli di Striscia La Notizia per il Positive Business Award 2018 (Foto Paolo Palmoba per The Way Magazine).

C’è poi il network che si è riusciti a creare (Jeunesse), l’innovazione nei payroll che ha fruttato anche un Ambrogino d’Oro a ZetaService, una delle prime aziende in Italia ad aver concesso il permesso matrimoniale a una coppia gay.

Tante esperienzze di bel business di cui l’Italia è davvero piena: la pharma company più virtuosa è risultata la Montefarmaco OTC, la Onlus sostenibile e di accoglienza più meritevole è stata la Casamica Onlus, la positività nella ricerca di materie prime e nella prosecuzione del lavoro di tradizione famigliare l’ha messa a segno Alberto Algerini di Algerini Gioielli (Happy Start Up).

 

Jeuness esempio di Positive Business Network (foto di Paolo Palomba per The Way Magazine).

La startup internazionale è risultata Eticance di Gabriele Tagi, la comunicazione positiva quella di Citrus-L’orto Italiano, l’immagine quella di Awe Sport, mentre come web presence ha vinto Cloudtel. Le buone notizie di Good News hanno vinto il Positive Business Award in campo tecnologico mentre Predict ha vinto come lancio di miglior prodotto. La “vision” dell’anno è stata quella di My Habitat, in ambito di design, mentre il social network del 2018 è risultato essere Linkedin. La Food experience meritevole è Panificio Cassina mentre Galbiati Arreda hafatto centro con la buying experience. Oracle Italia ha la miglio location di laoro, mentre il design del luogo di lavoro è Il Prisma. Il miglior training l’ha centrato Generali Italia mentre Ikea, uno dei marchi presenti spesso a questo premio, ha vinto il Positive Business People. L’esperienza di successo dell’anno è SCM Sim con Antonello Sanna, e il Banco BPM è il miglior team.

Chiara Osnago Gadda, event manager dei Positive Business Awards, con Gianluca Gottardi, ceo e creative director di G&G Engineering per il Positive Business Award Innovation (foto di Paolo Palomba per The Way Magazine).

Il presidente della Scuola di Palo AltoMarco Masella ha sempre un ochio per le best practice degli enti locali e ogni anno non è facile scegliere tra i vari comportamenti “virtuosi” nell’imprevedibile provincia italiana. La miglior città per il 2018 è risultata essere il comune di Borgarello per la positività a livello aziendale rivolto ai comuni che si sono distinti per buone pratiche di amministrazione e per la promozione sul territorio.



Top