15 Novembre 2018

Un’ex modella insegna il portamento a Piacenza

Stella Piazza, una lunga carriera sulle passerelle milanesi per i più grandi stilisti, Valentino, Ferragamo, Max Mara e ora mentore di aspiranti portatori di eleganza. A Piacenza in un corso di successo.

15 Novembre 2018

Un’ex modella insegna il portamento a Piacenza

Stella Piazza, una lunga carriera sulle passerelle milanesi per i più grandi stilisti, Valentino, Ferragamo, Max Mara e ora mentore di aspiranti portatori di eleganza. A Piacenza in un corso di successo.

15 Novembre 2018

Un’ex modella insegna il portamento a Piacenza

Stella Piazza, una lunga carriera sulle passerelle milanesi per i più grandi stilisti, Valentino, Ferragamo, Max Mara e ora mentore di aspiranti portatori di eleganza. A Piacenza in un corso di successo.

Un corso di portamento e stile per acquisire consapevolezza della propria quotidianità. Il corso si è svolto a Piacenza e l’ha tenuto la modella Stella Piazza. Una lunga carriera sulle passerelle milanesi per i più grandi stilisti, Valentino, Ferragamo, Max Mara, solo per citarne alcuni. Posa per il fotografo Giovanni Gastel e prende parte ad alcuni programmi Rai tra i quali “Stelle in fiamme” nel quale interpreta alcuni momenti della vita di Liz Taylor. Diventa un’icona per Gil Cagnè interpretando diverse campagne pubblicitarie.

Oggi, che la sua vita è un po’ più tranquilla, si fa per dire, ha deciso di “salire in cattedra” per aiutare gli altri a comprendere il proprio potenziale attraverso il portamento e lo stile.

Così Stella ci spiega che questo suo corso di portamento e stile, in realtà, se lo analizziamo meglio, è qualcosa che lavora nel profondo, qualcosa che va a toccare determinate corde affinché attraverso il portamento e attraverso l’immagine che una persona ha di sé possa vedere quali siano i suoi punti deboli e quindi cercare di rinforzarli.

“Dato che ho avuto la possibilità di fare questo lavoro a livelli altissimi – ci racconta – ho sviluppato una sensibilità per cui dalla camminata di una persona, bene o male, riesco a dedurre alcuni aspetti psicologici, molto semplici e basilari ma che mi servono per cercare di migliorare queste persone, quindi non è un mero andare avanti e indietro con la schiena dritta, ma si tratta di un lavoro che parte da molto prima. Parte cioè da una propria accettazione del corpo, quindi da una serie di esercizi fisici che di volta in volta aiutano a sentire le dita dei piedi, la pianta, le caviglie e via via fino ad arrivare alla punta dei capelli in modo che si acquisisca la consapevolezza di quello che abbiamo”.

Questo percorso dunque aiuta ad avere rispetto per se stessi e a vincere tante piccole frustrazioni, ad andare in profondità e a lavorare soprattutto sull’autostima, tutti aspetti che vanno ben oltre alla camminata assestante, per questo Stella Piazza ha iniziato dalla propria accettazione del corpo per passare poi alle presentazioni.

Così continua Stella: “Ho fatto presentare le mie allieve tra di loro e allo specchio, la presentazione è fondamentale, quindi, siamo passati alla stretta di mano, che anche quella è una cosa importantissima, all’idea che loro hanno di sé, dell’immagine di se stesse che magari non esiste nella realtà ma che le fa sentire bene e su quella farle lavorare, con l’immaginazione di loro sicure, decise”.

Ci spiega ancora –  “le ho fatte lavorare con un abbigliamento che a loro non piaceva, perché spesso mi sento dire che con un determinato vestito ci stanno male, perché il fisico non è adatto, quindi ho fatto indossare loro ciò che non piaceva facendomi dare poi le motivazioni e alla fine, con due o tre piccoli accorgimenti, si sono ritrovate sempre con lo stesso abbigliamento ma che comunque gradivano. Era lo stesso vestito ma erano cambiati alcuni dettagli, soprattutto era cambiata la percezione di sé. In sintesi, una maglia buttata lì è diventata un capo d’alta moda e conseguentemente deve essere portato bene. Lo stesso lo abbiamo poi fatto con ciò che le faceva stare a proprio agio, per far acquisire loro consapevolezza della propria quotidianità e questo è proprio alla base di tutto il percorso”.

Con la consapevolezza si può anche prendere un po’ il giro la mente e convincerci che possiamo essere forti e sicuri.

Alla nostra domanda diretta di come le sia venuto in mente un corso come questo Stella Piazza ci risponde così – “non esiste un corso di questo tipo, diciamo che i corsi per modelle ti insegnano a stare dritti, ma non t’insegnano come stare dritti, questa idea mi è venuta perché ho pensato a me stessa a inizio carriera. Sono partita da una realtà molto semplice, da un paesino della provincia di Como e grazie al fisico che mi sono ritrovata, che all’inizio mi creava imbarazzo, ho avuto la fortuna di entrare nel mondo della moda nel quale un fisico come il mio era ben accetto, anzi era richiesto. Ho dovuto anche raffinarmi e fare un lavoro mentale, ha funzionato”.

Oggi noto molte ragazze che non trovano lavoro e allora mi sono detta, la forza dell’immagine che una persona ha di sé è fondamentale, basta poco, basta veramente poco per dare un’impressione completamente diversa di sé alla persona che in quel momento ci sta valutando, è brutto da dire, ma noi siamo sempre sotto osservazione permettendo agli altri di farsi un’idea semplicemente guardandoci, esattamente come noi ce la facciamo degli altri naturalmente. Questo corso insegna a continuare ad essere sempre sicure, anche quando si scende dalla passerella, per essere quotidianamente se stesse, sempre e comunque, ma con una marcia in più”. 

 

Read in:

Picture of Enzo Latronico

Enzo Latronico

Sceneggiatore e giornalista, laureato in Scienze dell’educazione e della formazione, Enzo Latronico è il nostro esperto del grande schermo. Ha diretto per il Ministero per i Beni e le attività culturali, il docu-movie "A memoria d'uomo" e ha sceneggiato il film “Solo di passaggio”. Autore dei libri "Ugo Pirro. Indagine su uno sceneggiatore al di sopra di ogni sospetto", “La settima arte della seduzione”, “Gli attori mangiano per finta” e “Quando c’era Maciste”. Fondatore del blog/magazine cinemascritto.wordpress.com, è un appassionato studioso della cinematografia di James Bond. – “Nel guardaroba di un uomo non dovrebbe mai mancare uno smoking”
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”