Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 19/01/2018
ANCHE MIRÒ

Duchamp, Magritte, Dalì. I rivoluzionari del ‘900

Fino all’11 febbraio a Bologna a Palazzo Albergati c’è una mostra sui rivoluzionari del 900. E in questa categoria ricadono molti degli artisti di fama mondiale che riempiono i musei di tutto il globo. A partire da Marcel Duchamp, celebrato come capostipite di un movimento davvero di rottura.

A Bologna il grande architetto Oscar Tusquets Blanca ha allestito una mostra superba realizzata grazie alla donazione di Arturo Schwarz di arte Dada, surrealista e pre-surrealista all’Israel Museum di Gerusalemme, che a sua volta ha prestato questa incredibile collezione.

Oscar Tusquets Blanca ha ricostruito a Palazzo Albergati la celeberrima sala di Mae West di Dalì e l’installazione 1,200 Sacks of Coal – il soffitto tappezzato di sacchi – ideata da Duchamp per l’Exposition Internationale du Surréalisme del 1938.

Tra i capolavori: Le Chateau de Pyrenees (1959) di Magritte, Surrealist Essay (1934) di Dalí, L.H.O.O.Q. (1919/1964) di Duchamp e Main Ray (1935) di Man Ray. Tra gli artisti: Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia e molti altri, tutti insieme per raccontare un periodo di creatività geniale e straordinaria.

La mostra, curata da Adina Kamien-Kazhdan Senior Curator of Modern Art at The Israel Museum, vede il patrocinio del Comune di Bologna e dell’Ambasciata di Israele ed è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con l’Israel Museum di Gerusalemme.



Trends - 06/07/2016

Il luxury lifestyle ha bisogno di servizi: ecco i player del futuro

Il lusso e le aziende che gestiscono il lifestyle management hanno bisogno di servizi innovativi [...]

Society - 18/01/2018

Ludovic Baron, l’artista che espone nei monumenti

Ludovic Baron è un artista-fotografo che abbiamo scoperto per il suo lavoro con Ama Pure ma che ha [...]

Design of desire - 13/07/2017

A Valencia una fabbrica abbandonata diventa centro d’arte

Si costruivano qui le pompe idrauliche al massimo dell'epoca Art Decò, ma a Valencia quasi nessuno [...]

Top