Magazine - Fine Living People

Zara alla svolta, l’online fa aprire negozio a Londra

Retail al cambiamento. Ecco le notizie che arrivano da Londra per la più grande catena di fast fashion. Segno dei tempi?

Un punto fisico dove ritirare i capi ordinati online. Zara si “piega” al trend del ritiro fisico (pochi si fanno arrivare i pacchi a casa ormai) e a Londra, fino a maggio, apre un pop up store per gli ordini online.

zara the way magazine

Nel nuovo spazio al Westfield Stratford shopping centre, si ordinerà online e si riceverà la posta di Zara. Il negozio in centro città invece si raddoppia in dimensioni e raggiunge i 4500 mq e riaprirà a maggio.

Il ceo di Inditex, Pablo Isla, dice che “la strategia è ridisegnata, con 200mq di negozio con merce selezionata con articoli online direttamente venduti sul posto”.

Si entra col telefonino: se si acquista prima delle 2 del pomeriggio, la merce arriva subito, se dopo bisogna tornare il giorno dopo.

Si possono scannerizzare i vestiti usando il sistema radio frequency identification (RFID) e simultaneamente si ha le scelte di colore e abbinamento con una serie di accessori. Il futuro è già qui, a Londra e l’integrazione tra l’online e il fisico ha trovato questa strada che è uno stratagemma coinvolgente.

Il concetto del rimodernamento del negozio in centro città invece, è trasparenza. Le vetrine saranno alte due piani. E tutti i nuovi punti vendita puntano all’impatto zero in tema di energia. Infatti gli scontrini possono essere richiesti cartacei o essere consegnati solo in digitale sul proprio telefonino. www.zara.com



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 16/10/2017

L’arte di Aluà ora entra nei licei

Siamo stati tra i primi, qui a The Way Magazine, a parlarvi di Aluà, alias Christian Aloi, lo stree [...]

Fashion - 26/06/2018

Per le scarpe CAT, The Priestess diventa Bold

Caterpillar per le sue calzature Cat diventa street. Sound urbano, stile underground e atteggiamento [...]

Leisure - 23/07/2018

Ecco lo show dell’anno, Laura Pausini al Circo Massimo

Quando l'aereo che aveva ospitato la conferenza di lancio del suo disco Fatti Sentire arrivò a Roma [...]

Top