Magazine - Fine Living People

Food trend, dal Pacifico alle riscoperte in tavola

Cosa mangeremo di trendy nel 2019? E quali sono le nuove frontiere del packaging internazionale? Ecco cosa emerge.

Nel 2019 il trend del cibo si sposta verso l’Oceano Pacifico e premia tutti i frutti di quell’area. Quindi sapori e odori orientali con mango, frutti della passione, cocco e gamberetti e tutti i derivati da questi alimenti.

A prefigurare cosa accadrà sugli scaffali della distribuzione moderna e le nuove tendenze di consumo alimentare sono 26 esperti di Whole Foods, catena distributiva ora di proprietà di Amazon, che da quattro anni delineano i dieci trend di consumo a tavola col risultato dichiarato di ”aver risvegliato un’industria precedentemente stabile”. Nel panel ci sono sommelier, cuochi, nutrizionisti, pediatri, ispettori sanitari e responsabili acquisti.

I probiotici vanno forte da alcuni anni, ma Whole Foods prevede che si espanderanno oltre la sezione refrigerata. Nuovi ceppi di probiotici, come il Bacillus coagulans GBI-30 e il Bacillus coagulans MTCC 5856, stanno rendendo possibili applicazioni più stabili e stanno cominciando ad apparire in punti di ristoro come granola, farina d’avena, burro di noci, zuppe e barrette nutrizionali. Sempre più popolari inoltre le diete keto, paleo, senza cereali e persino “pegate” (paleo + vegane). Tra le nuove tendenze anche i nuovi gelati e i dessert surgelati che hanno turbini salati di formaggi artigianali.

IL PACK – Proviamo a indovinare i contenitori del futuro partendo dal Premio ADI Packaging Design Awar che viene assegnato alle soluzioni più innovative di packaging. Ogni anno tra tutti gli espositori presenti a Marca by Bolognafiere il Salone dedicato alle marche della grande distribuzione organizzato in collaborazione con ADM (Associazione Distribuzione Moderna).

In questi giorni è in corso la quarta edizione, che mira a mettere in valore non solo la materialità dell’imballaggio, ma anche gli aspetti immateriali riguardanti il processo produttivo, industriale ed estetico, facendo dell’innovazione e della ricerca i fili conduttori della selezione.

I vincitori sono: Farine – CR TOP – Azienda Molino Rossetto che hanno commercializzato una soluzione innovativa: apertura e chiusura facilitata, una conservazione e riutilizzo del prodotto, un sistema che facilita il dosaggio col packaging in cartone e completamente riciclabile.

Vegetali surgelati – Paren – Industrie Rolli Alimentari e Azienda Polycart hanno vinto per il prodotto innovativo, coerente sia nel pacco che nel contenuto. Polycart ottiene il packaging da fonte rinnovabili al 50%, compostabile e adatto allaconservazione di cibi liquidi. Riduce il consumo delle vaschette in gastronomia diminuendo lo smaltimento.

La Menzione speciale è andata a Fettaalpine – Azienda Inalpi perché il prodotto è confezionato in una pratica confezione apri e chiudi che consente una perfetta conservazione delle fette di formaggio. L’immagine esprime la filosofia dell’azienda e dei suoi valori nel rispetto dell’intera filiera.

 I prodotti individuati rappresenteranno una preselezione per l’ADI Design Index 2019, da cui siaccede alla selezione per il prossimo Compasso d’Oro ADI.



Leisure - 13/09/2018

Dall’area 798 di Pechino l’arte innovativa emergente

C'è un distretto nella metropoli cinese di Pechino che si sta distinguendo per il suo clamore e gui [...]

Fashion - 14/10/2016

Anna K dall’Ucraina una favola in moda alla Jane Birkin

Anna K è una designer ucraina che ben lascia intravedere al mondo cosa sta succedendo di nuovo (e b [...]

Trends - 10/01/2017

Under Armour rivoluziona la nostra vita: le novità del CES di Las Vegas

I giochi della tecnologia sono cambiati. Arriva questa news dirompente dal CES di Las Vegas, il gran [...]

Top