16 Febbraio 2022

Lineapelle 2022 punta sulla sostenibilità

16 Febbraio 2022

Lineapelle 2022 punta sulla sostenibilità

16 Febbraio 2022

Lineapelle 2022 punta sulla sostenibilità

Dopo il debutto di settembre 2021, dopo le presentazioni internazionali di New York e Parigi, l’innovazione responsabile è ancora protagonista a Fieramilano Rho.
Dal 22 al 24 febbraio 2022, a LINEAPELLE 99, verrano proposte le tendenze per l’estate 2023 in quanto a pelletteria e capi in pelle. I trend elaborati dal Comitato Moda Lineapelle, s’intitolano Beautiful & Fragile, sommando varie suggestioni e Lineapelle le spiega così: “La fragilità è il guizzo umano più umano che ci permette di affrontare i dubbi e quindi trovare soluzioni creative”.

E poi, torna il progetto A NEW POINT OF MATERIALS.

Dal 22 al 24 febbraio 2022, a Fieramilano Rho, ritorna Lineapelle con l’edizione numero 99 nei suoi tradizionali padiglioni espositivi (9/11, 13/15, 22/24).

A NEW POINT OF MATERIALS è lo spazio, immaginato e costruito da LINEAPELLE in collaborazione con C.L.A.S.S. Ecohub e Orietta Pelizzari, dove ospitare e presentare un’evoluta, contemporanea e futuribile idea di sostenibilità.

A NEW POINT OF MATERIALS by LINEAPELLE è uno strumento espositivo di nuova generazione, coinvolgente e di fruizione immediata che, grazie al lavoro di un team di esperti, permette a tutti gli stakeholder della filiera della moda e del lusso di scoprire e conoscere il viaggio concretamente green delle pelli, dei materiali tessili e delle tecnologie dal punto di vista dell’innovazione responsabile.

A NEW POINT OF MATERIALS by LINEAPELLE si presenta in una nuova versione, più ricca e articolata, studiata per soddisfare l’interesse di visitatori sempre più coinvolti nella ricerca di tecnologie, materiali e prodotti e tecnologie innovativi, responsabili e ad alto contenuto di creatività. Una creatività che punta in modo consolidato verso un nuovo concetto di customizzazione che a LINEAPELLE 99, in parallelo ad A NEW POINT OF MATERIALS (all’interno del Padiglione 11), sarà sotto i riflettori del progetto MANUFACTURING TECHNOLOGY, curato da D-House by Dyloan.

Fulvia Bacchi | LINEAPELLE
“La consolidata mission green di LINEAPELLE trova nel progetto A NEW POINT OF MATERIALS la sua espressione più orientata alla ricerca, al futuro della filiera e all’elaborazione di un linguaggio che superi quella che ormai è diventata la consuetudine di banalizzare la sostenibilità. A LINEAPELLE, con A NEW POINT OF MATERIALS, andiamo oltre e costruiamo un orizzonte nuovo: concreto, innovativo e responsabile”.

Giusy Bettoni | C.L.A.S.S. Ecohub
“In un momento di comunicazione sensazionalistica, che apre le porte al greenwashing, A NEW POINT OF MATERIALS by LINEAPELLE permette a tutti di comprendere facilmente e con provata autenticità i valori legati a pelli, materiali e tecnologie. Perché l’innovazione responsabile non ha e non può avere una fine e il suo valore è alla base di un business contemporaneo”.

Orietta Pelizzari | Studio Mattori Milano
“Il futuro è A NEW POINT OF MATERIALS. Un futuro contemporaneo che evidenzia che fare ricerca significa scoprire innovazioni, manipolazioni e applicazioni tecnologiche, manuali e responsabili. Il consumatore internazionale chiede idee innovative responsabili. I designers sono alla ricerca di fatti. A NEW POINT OF MATERIALS è la risposta a chi fa ricerca consapevolmente e, soprattutto, vuole capire”.

Loreto Di Rienzo | D-House by Dyloan
“A NEW POINT OF MATERIALS è lo spazio esclusivo per mostrare l’attività unica di integrazione tra progetto di filiera, manifattura tecnologica, know-how e innovazione responsabile portata avanti da D-House in sinergia coi propri partner tecnologici internazionali.”

La pelle italiana

Protagonista del salone è un’eccellenza riconosciuta del made in Italy: la “pelle italiana”, sinonimo di altissima qualità e sostenibilità, strumento indispensabile per le produzioni di alta gamma destinate al consumo internazionale. Un’eccellenza che detiene primati produttivi incontestabili (il 22% sul totale globale, il 65% rispetto a quello europeo) e inarrivabili sotto il profilo degli standard tecnici, ambientali e di responsabilità sociale. Un settore, quello conciario, che, seppur colpito pesantemente dalla pandemia, ha continuato a investire in ricerca e a innovarsi.

TREND SUMMER 2023: le tre consuete Aree Trend (padiglione 9, 13 e 22) presenteranno oltre 1.000 campioni di materiali, accessori e componenti sviluppati dagli espositori alla luce delle tendenze stilistiche per l’Estivo 2023 elaborate dal Comitato Moda Lineapelle. Tendenze che saranno approfondite durante una serie di seminari a ingresso libero presso il Fashion Theatre.
Da Santa Croce sull’Arno alle fiere di Parigi e Milano. Con il 2022, anno della ripartenza, Conceria Superior inizia la nuova stagione all’insegna della fiducia e del “back to normality” confermando la propria partecipazione alle edizioni fisiche di Premiere Vision Paris e Lineapelle Milano, andando in scena con la nuova collezione luxury leather Spring/Summer 2023.

Superior, azienda toscana fondata nel 1962 che da oltre 50 anni opera nel settore delle pelli di lusso per l’Alta Moda, e che da gennaio è la prima conceria al mondo Carbon Neutral ritorna in fiera sia a Premiere Vision Paris, 8/10 febbraio, che a Lineapelle Milano, 22/24 febbraio, con una collezione dalle atmosfere Pop e dal contenuto green.

“Il nostro ritorno in fiera dopo il periodo di emergenza è un momento importante, carico di significato e di energia positiva. La risposta di visitatori, dei clienti, è in parte ancora una incognita, sia su Parigi che su Milano, ma siamo fiduciosi e pronti per questa ripartenza, per questo nuovo inizio, con una collezione sempre più attuale per qualità e stile.” spiega Stefano Caponi, AD Superior Spa.

A gennaio 2022 Lineapelle New York ha ospitato 113 aziende (65 delle quali italiane, circa 90 le concerie), esprimendo la sensazione rivitalizzante, sotto il profilo psicologico e non solo, di tornare a esporre in presenza al Metropolitan Pavilion di Manhattan. Lineapelle New York ha dimostrato che tornare in fiera si può e si deve perché, le condizioni di sicurezza, se gestite come richiesto e dovuto, lo permettono. Il risultato del salone, dunque, è stato quello di aprire le porte a una fase di nuova normalità. A sottolinearlo sono gli stessi espositori, che spiegano di essersi confrontati con un numero necessariamente inferiore di buyer e stilisti, che però hanno espresso “un interesse vero, concreto”, a dimostrazione che, a prescindere da qualsiasi evoluzione digitale dei rapporti stilistici e commerciali “ci vuole il contatto personale. È insostituibile quello che si fa in un incontro”, soprattutto in relazione a saloni che, come Lineapelle, espongono materiali per la fashion & luxury industry, per i quali “è fondamentale trasmettere sensazioni ed emozioni”.

In occasione di Lineapelle (Fieramilano Rho dal 22 al 24 febbraio 2022), Hyundai Transys presenterà la sua vision per la mobilità del futuro con un concept CMF (Colori-Materiali-Finiture) per sedute che utilizzano pelle sostenibile e altri materiali rigenerati dagli scarti del processo di concia. Seguendo il tema del “Passaggio alla mobilità rigenerativa”, Hyundai Transys ha lavorato a stretto contatto con concerie e produttori e fornitori coreani.


Non si parlerà solo di moda da indossare. Hyundai Transys sarà presente all’interno del Padiglione 9 (Innovation Area) di Lineapelle ed esporrà progetti di design in pelle upcycled elaborata in modo sostenibile. Le sedute sono state realizzate gli scarti di pelle destinati al settore automobilistico, dove di recente si è intensificato il dibattito sull’uso sostenibile ed etico della pelle. Hyundai Transys sta riducendo al minimo il proprio impatto ambientale contenendo gli sprechi, passando alle energie rinnovabili e sviluppando prodotti ecologici. Il suo nuovo concept CMF è un passo importante verso l’allineamento dell’offerta prodotto con la visione di una mobilità pulita di Hyundai Motor Group e l’obiettivo di raggiungere la neutralità delle emissioni entro il 2045.

L’industria conciaria italiana, con le sue 1.165 aziende (distribuite nei distretti produttivi veneto, toscano, campano e lombardo) e i suoi 18.000 addetti, guarda all’iniziale positività dei primi segnali del 2022.

Per info: www.lineapelle-fair.it


Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?