Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 09/12/2019

Vinicio Capossela riceve l’Ambrogino d’Oro: è l’anno dei riconoscimenti

Nell'annod el successo per "Ballate per uomini e bestie", il cantautore campano si è trovato al centro di tante iniziative culturali.

“Un cantico per tutte le creature”: lo descrive così Vinicio Capossela e si riferisce al suo concerto che porta in giro per l’Italia nell’anno del lancio del bello ma difficile disco “Ballate per uomini e bestie”. Un disco che lo ha ricatapultato nel centro della vita culturale italiana. Tanto che prima di suonare a Roma l’9 dicembre, ha ricevuto dal sindaco di Milano Beppe Sala la sua prima onoreficenza cittadina, l’Ambrogino d’Oro.

Vinicio Capossela e Ricky Gianco, due generazioni di musicisti agli Ambrogini d’oro di Milano nel 2019.

Vinicio Capossela tra il sindaco di Milano Giuseppe Sala (a destra) e dal presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolè.

Milano è la città dove ha scelto di vivere questo musicista visionario, figlio di irpini emigrati in Germania negli anni Sessanta.

Artista poliedrico, cantautore, polistrumentista e scrittore, ha 30 anni di carriera alle spalle. Nato ad Hannover nel 1965, irpino di origine, dagli inizi degli anni ’90 vive e lavora a Milano tra la Stazione Centrale e Porta Venezia, il quartiere del Lazzaretto che ha definito “un continuo richiamo all’umanità”. Istrionico, ironico e malinconico, ha raccontato e cantato molti angoli, luoghi e voci della nostra città, amandone le strade solcate dai binari e il rumore del tram da prendere al volo, con un’attenzione all’umanità di confine, i suoi bar, il suo esotismo e i suoi mercati. Più volte vincitore del “premio Tenco”, dal suo esordio all’album “Ballate per uomini e bestie”, ha pubblicato 11 album inediti, 3 live, 2 raccolte e scritto 4 libri. Le incursioni giovanili nel teatro ritornano nei suoi concerti, trasformandoli in emozioni di musica, parole e rappresentazione. A lui si deve il Calitri Sponz Fest, festival che dal 2013 recupera canti, balli e riti antichi di quella terra di mezzo che è il nostro Sud.

Vinicio Capossela, nel giugno scorso, a Bergamo.

ALTRE PARTECIPAZIONI – Oltre ad acclamate e scenografiche tappe live, nel 2019 Capossela è intervenuto come ospite d’eccezione a varie manifestazioni culturali in Italia. Artista, intellettuale colto, poeta e cantautore ha cantato Una giornata perfetta a Bergamo, in occasione della cerimonia del Graduation Day, svoltasi a ottobre in Piazza Vecchia.

Al Festival della Bellezza di Verona in estate, invece, ha presentato un concerto ideato appositamente per il festival sugli incantamenti e le invasioni della Bellezza, con ospite Mario Brunello.



Leisure - 18/11/2018

Le Officine del dolce, esempio di gusto e business

Com'era la storia del pennello grande o grande pennello? Lo stesso si può dire di una grande pastic [...]

Society - 25/12/2018

Natale a Napoli, gli angoli nascosti da riscoprire

Napoli a Natale è sempre più un universo affascinante che svela insospettabili riti, abitudini e a [...]

Society - 21/06/2018

Da un’isola vulcanica della Corea, l’arte di Park Gil-Ju

C'è anche la possibilità di visitare le sale del Consolato della repubblica di Corea a Milano graz [...]

Top