Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 19/02/2019

Audemars Piguet e l’arte

La collaborazione con Art Basel a Basilea, Hong Kong e Miami Beach. Il legame con l'artista che sensibilizza sul pianeta terra Tomás Saraceno.

Audemars Piguet è la più antica Manifattura orologiera a essere tuttora guidata dalle famiglie fondatrici (Audemars ePiguet). Dalla sua fondazione nel 1875 a oggi, la Maison ha scritto alcune delle pagine più importanti della storia dell’AltaOrologeria,distinguendosi altresì per alcuni primati mondiali. Nella Vallée de Joux, cuore delGiura svizzero, tra i numerosicapolavori creati in edizione limitata, esempi del livello di perfezione orologiera della Maison, figurano modelli sportivi dallelinee decise, classici segnatempo della tradizione, superbi orologi gioiello da donna, nonché creazioni uniche nel loro genere.

Winka Angelrath, Art Exhibitions Manager di Audemars Piguet fotografata alla mostra Dream Beasts ©Paolo Soave-Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano, febbraio 2019.

L’impegno nel mondo dell’arte è uno degli aspetti più intriganti dell’azione della maison. Audemars Piguet è al momento partner dell’esposizione di Theo Jansen al Museo della Scienza e Tecnologia di Milano “Dream Beasts”. La casa è international associate partner di Art Basel e dal 2013 presenta innovativi concept per i suoi spazi presso la Collectors Lounge di Hong Kong, Basilea e Miami Beach.

Elemento chiave delle sempre più numerose attività di Audemars Piguet nel campo dell’arte contemporanea è la Commissione artistica Audemars Piguet, lanciata nel 2014.

SARACENO – Quello che si vede in foto d’apertura di questo servizio,  è un’opera di Tomás Saraceno (nato nel 1973 in Argentina) vive e lavora nel pianeta Terra. Il suo lavoro si fonda su una ricerca continua che si nutre di arte, architettura, scienze naturali, astrofisica e ingegneria. Le sue sculture fluttuanti, i progetti comunitari e le installazioni interattive esplorano un nuovo modo sostenibile di abitare e percepire l’ambiente. Saraceno è stato il primo artista ad esaminare, ricostruire e reinventare gli spazi intrecciati tessuti dai ragni. Nel 2015 ha stabilito il record mondiale per il primo e più lungo volo certificato alimentato a energia solare.

Cominciato nel 2015, Aerocene è concepito come un impegno collettivo di sensibilizzazione sulla situazione critica che la nostra atmosfera sta attraversando e propone soluzioni ingegnose per liberare il mondo dai combustibili fossili. Aerocene presenta sculture più leggere dell’aria, sostenute dal calore del sole e dalle radiazioni della superficie terrestre, insieme allo sviluppo e alla diffusione di ulteriori tecnologie aerosolari, realizzate dalla comunità multidisciplinare.

“Albedo” presenta una serie di ombrelli solari riflettenti e sculture fluttuanti, insieme ad attività quotidiane, eventi di cucina solare e conferenze comunitarie che analizzano il nostro rapporto con il sole e come sarebbe la vita in un’epoca post-energia fossile.

COLLABORAZIONI – Oltre alla sua collaborazione con Art Basel a Basilea, Hong Kong e Miami Beach, Audemars Piguet ha stretto collaborazioni durature con altri importanti eventi d’arte contemporanea, che attirano artisti, professionisti e visitatori di ogni parte del mondo.

I progetti d’arte Audemars Piguet invitano gli artisti a creare delle opere che riflettano la loro interpretazione personale sulle origini geografiche e culturali della Maison.

Come ad esempio durante Art Basel Miami Beach 2018, quando è stata presentata “Promenade” di Quayola, un film in 4k che mostra la visione di un drone in volo sulle foreste della Vallée de Joux.
“Promenade” è presentata nella lounge Audemars Piguet di Art Basel e al Collins Park Rotunda di Miami Beach.

 

Nell’intento di perseguire e salvaguardare valoriquali l’artigianalità, la creatività e l’innovazione, dal 2013 la Maison di Le Brassus ha avviato una collaborazione con Art Basel per sostenere le più importanti mostre di arte contemporanea a Hong Kong, Basilea e Miami Beach.

Da allora Audemars Piguet, come Associate partner della Fiera,presenta opere d’arte e lounge concept innovativi a tutte e tre le esposizioni di Art Basel, invitando gli artisti a interpretare in modo creativo la storia e le origini dell’azienda. Al centro di questoimpegno risiede la Commissione artistica di Audemars Piguet. Introdotta a maggio 2014, la Commissione trae ispirazione dall’abilità artigiana e dall’eccellenza tecnica proprie dell’eredità orologiera di Audemars Piguet.

Ogni anno viene selezionato un duo formato da artista e curatore per esplorare i concetti di complessità e precisione attraverso la prassi creativa contemporanea, la meccanica complessa, la tecnologia e la scienza. Per maggiori informazioni qui.



Leisure - 15/10/2018

Hostaria a Verona, celebrazione della cultura del buon vino

Oltre 33mila persone, +10% di presenze lungo il percorso enogastronomico tra le piazze e le vie dell [...]

Leisure - 23/05/2019

Il ritorno di “Aladdin”, la recensione

Tutti noi abbiamo dei piccoli e grandi desideri da esaudire. Pensiamo ai desideri particolari, diffi [...]

Leisure - 24/10/2018

Subsonica: “Otto è l’infinito e l’equilibrio”

I Subsonica alla Feltrinelli di Napoli hanno raccontano di magie e di come nascono i cd. Ieri 23 ott [...]

Top