11 Maggio 2023

Diversity Media Lab, più attenzione per i temi LGBT+

Le nomination per l’ottava edizione degli Oscar dell’inclusione, anche quest’anno in onda su Rai1, il primo luglio.

11 Maggio 2023

Diversity Media Lab, più attenzione per i temi LGBT+

Le nomination per l’ottava edizione degli Oscar dell’inclusione, anche quest’anno in onda su Rai1, il primo luglio.

11 Maggio 2023

Diversity Media Lab, più attenzione per i temi LGBT+

Le nomination per l’ottava edizione degli Oscar dell’inclusione, anche quest’anno in onda su Rai1, il primo luglio.

Come ogni anno, i prodotti mediali emersi dal Diversity Media Research entrano in nomination per i Diversity Media Awards 2023, che premiano personaggi e contenuti che si sono distinti per una rappresentazione valorizzante delle persone su temi di genere e identità di genere, orientamento sessuale e affettivo, età e generazioni, etnia, disabilità, aspetto fisico.

I vincitori e le vincitrici, che emergeranno dal voting online, saranno premiati il 21 giugno nel corso di una serata-evento al Teatro Lirico di Milano condotta da Matilda De Angelis e Alberto Boubakar Malanchino e trasmessa anche quest’anno su Rai1 – sabato 1° luglio in seconda serata – per il suo alto valore di servizio pubblico, come sottolineato oggi dal Direttore di Rai Intrattenimento Prime Time Stefano Coletta.

IL REPORT – Per l’informazione, su 42.271 notizie andate in onda nelle edizioni prime time dei 7 principali Tg italiani (dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022) è emerso che l’incidenza delle notizie riguardanti almeno una diversity è del 23,9% sull’agenda complessiva con un lievissimo aumento rispetto al 2021 (+0,9%) ma con importanti differenze tra le aree. Se Etnie, Età e generazioni e Genere sono le aree più affrontate nei Tg (con un’incidenza del 12,3%, 10,4%, 8,2% sul totale notizie), l’area Disabilità si ferma ad un 1,3%, mentre temi LGBT+ o legati all’Aspetto Fisico hanno una copertura vicina allo zero (0,3%, 0,2%).

Per l’intrattenimento sono stati analizzati 500 prodotti mediali singoli su oltre 10.000 segnalazioni arrivate dal basso. Già dalle segnalazioni emergono evidenze importanti: oltre il 57% delle segnalazioni riguarda prodotti e personaggi del mondo Social (Content creator, 49% e prodotti Digitali, 8%), il 10% riguarda i podcast mentre le categorie dell’audiovisivo (film, serie tv italiane, straniere e kids, programmi tv) ottengono complessivamente un 14% di segnalazioni, con solo l’1% delle segnalazioni rivolte a Programmi TV in calo rispetto agli anni precedenti, un segno di quanto gli spettatori fatichino a trovare prodotti percepiti spiccatamente come inclusivi.

Tendenze che trovano riscontro nell’analisi qualitativa dei prodotti: Film, Serie tv Italiane e Programmi Tv registrano un andamento a macchia di leopardo per l’attenzione data alle diversity: Etnia e Aspetto fisico sono le grandi assenti nel panorama italiano audiovisivo, mentre c’è più attenzione per i temi LGBT+, generazionali e di genere, anche se la presenza di personaggi o ospiti delle varie categorie non è necessariamente garanzia di un trattamento corretto: soprattutto per quanto riguarda i Programmi tv, le tematiche sono poco approfondite, trattate con toni sensazionalistici e con dibattiti polarizzati che virano all’hate speech o, come per la Disabilità, con uno sguardo pietistico o paternalistico che toglie dignità al soggetto trattato.

Dall’analisi qualitativa emerge anche che le piattaforme streaming e i canali pay registrano tendenzialmente performance migliori della tv lineare free.

I programmi Radio, i Podcast e il Mondo Digitale (Creator e prodotti Digitali) registrano le migliori performance qualitative per la capacità di far emergere voci e professionalità delle categorie sottorappresentate inserendoli in contesti più strutturati o trovando le chiavi per diventare, anche solo sporadicamente, mainstream. Fiore all’occhiello della produzione audiovisiva italiana in tema di rappresentazione, le Serie tv kids, capaci di ottenere le migliori performance in tema di varietà di rappresentazione, correttezza di linguaggio e di livello di approfondimento dei temi. Dalle Serie tv straniere arriva il percorso da seguire in tema di centralità delle tematiche: la rappresentazione “offscreen” di professionalità appartenenti a categorie sottorappresentate (sceneggiatori, registi, producer e maestranze), elemento riscontrabile in un numero sempre maggiore di produzioni, è direttamente correlata con una maggiore qualità della trattazione.

VOTO ONLINE – Fino al 4 giugno i prodotti mediali risultati più inclusivi dall’analisi del DMR potranno essere votati dal pubblico su www.diversitymediaawards.it per ottenere la vittoria ai Diversity Media Awards 2023 nelle seguenti categorie: Miglior Film, Miglior Serie TV Italiana, Miglior Serie TV Straniera, Miglior Serie Kids, Miglior Programma TV, Miglior Programma Radio, Miglior Podcast, Miglior prodotto digital, Creator dell’anno, Personaggio dell’anno. Durante l’evento saranno attribuiti anche i riconoscimenti all’informazione, attualmente in fase di valutazione da parte del Comitato Scientifico: Miglior TG, Miglior Articolo Stampa Quotidiani, Miglior Articolo Stampa Periodici, Miglior Articolo Stampa Web.

I Diversity Media Awards e il Diversity Media Research sono realizzati con il Patrocino di: Comune di Milano – Assessorato al Welfare e Salute; Commissione Europea – Rappresentanza a Milano.

Il Diversity Media Research è realizzato da Fondazione Diversity in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia, con 2B Research e con un Comitato Scientifico proveniente da numerose Università italiane (Università Sapienza di Roma, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Università della Svizzera Italiana, Università di Reggio Calabria, Università degli Studi di Napoli Federico II). Il Security Check Committee è formato da: Paolo di Lorenzo, Marina Pierri, Marina Cuollo, Susanna Owusu Twumwah, Leila Belhadj Mohamed, Gabe Negro.

DIVERSITY MEDIA AWARDS 2023
LE NOMINATION

MIGLIOR SERIE TV ITALIANA
5 Minuti Prima – RaiPlay
Blocco 181 – Sky Atlantic
Circeo – Paramount +
Prisma – Prime Video
SKAM 5 – Netflix

MIGLIOR SERIE TV STRANIERA
I may destroy you – Sky Atlantic
Heartbreak High – Netflix
Ms. Marvel – Disney +
Ragazze vincenti – Prime Video
The Umbrella Academy – Netflix
Willow – Disney +

MIGLIOR SERIE TV KIDS
Dead End: paranormal park – Netflix
Di4ri – Netflix
Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa – Rai Yoyo
Super Benny – Frisbee, Discovery+
Unlockdown – DeA Kids
Daniel Tiger – Cartoonito

MIGLIOR FILM ITALIANO
Io e Spotty – Prime Video • Mompracem, Rai Cinema, distribuzione Adler Entertainment
Il Filo Invisibile – Netflix
Il Signore Delle Formiche – Kavac Film, IBC Movie, Tenderstories, Rai Cinema, distribuzione 01 Cinema
L’ Immensità – Warner Bros. Entertainment Italia, Wildside, Chapter 2, Pathè, France 3 Cinema, distribuzione Warner Bros Italia
La Timidezza Delle Chiome – Diaviva, Movieplus, distribuzione I Wonder Pictures in collaborazione con Unipol Biografilm Collection
Le Favolose – Stemal Entertainment, Les Films d’Ici, Rai Cinema, distribuito da Europictures

MIGLIOR PROGRAMMA TV
D-side – Il lato diverso delle cose – RaiPlay
Offside Racism – RaiPlay
Quelle Brave Ragazze – SkyUno
The Voice Senior – Rai1
Tonica – Rai2
Trasformazioni Incredibili – Real Time

MIGLIOR PODCAST
Maschiacci – Dog-Ear, Spotify Exclusive
Storia del Mio Nome – Spotify Studios, Chora Media
Get Under My Skin – Champs – Stop Afrofobia
Fuori Norma – Emanuela Masia
Questione di Famiglia – Spotify Studios, Show Reel Agency
Piacere Mio – La storia del sesso – OnePodcast

MIGLIOR PROGRAMMA RADIO
Storie Di Rinascita – Radio 24
I Miracolati – Radio Capital
Tre Soldi – Rai Radio 3
Il Mondo Nuovo – Rai Radio 1
Tutta la città ne parla – Rai Radio 3
Say Waaad? – Radio Deejay

MIGLIOR PRODOTTO DIGITAL
Ariman Scriba – Race Based traumatic stress
Eva Stai Zitta – Diet Culture, ripassino smart
Generazione Magazine – I registri di genere ai seggi
Le regole del diritto perfetto – Parliamo di colorismo
LunnyLunnyLunny – Cosa significa crip face
Sofia Righetti – Aggressioni verbali e abilismo

CREATOR DELL’ANNO
Aida Diouf Mbengue – @aidaadiouf
Carolina Capria – @lhascrittounafemmina
Francesca Bubba – @francesca_bubba
Jessica Giorgia Senesi – @jessicagiorgiasenesi
Momoka Banana – @momokabanana
Nadia Lauricella – @ironadia_301

PERSONAGGIO DELL’ANNO
Alessandro Michele
Chiara Bersani
Marracash
Ornella Vanoni
Paola Egonu
Paola Turci & Francesca Pascale
Samantha Cristoforetti

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Codecasa 43, eleganza in mare

I Cantieri Navali Codecasa hanno di recente lanciato Codecasa 43 – m.y. Boji , e in questo servizio fotografico si

Kristina Ti the way magazine

Kristina Ti sogna la donna cigno

Bello sentir dire dalla stilista Kristina Ti (al secolo Cristina Tardito) “Life Loves Me”. Perché è una dichiarazione di amore

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”