Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 22/02/2020

Hussain Harba: “Le mie borse che omaggiano l’avanguardia del Novecento”

Il colore primaverili e positivi sulle creazioni dello stilista iracheno che ha ormai un gran seguito in Italia, sua terra d'adozione.

Hussain Harba presente alla Milano Fashion Week 2020 con la sua nuova collezione, Galleria Vittorio Emanuele II, 12 Milano presso Libreria Bocca dal 1775.

 

L’arte e la moda sono da sempre un accostamento indivisibile. Un rapporto di vecchia data che ha origine nel Novecento con le Avanguardie. Entrambi si sostengono e crescono attraverso stimoli e tecnologie.

Lo sa bene Hussain Harba, architetto, designer e artista visionario ed eclettico, che ha dichiarato: “Amo il bello in tutte le sue forme e in tutte le sue applicazioni. Naturalmente anche la moda non si sottrae al mio interesse. Realizzo oggetti che uniscono la ricerca estetica alla scelta dei materiali pregiati e firmo borse dove il colore, ancora una volta, è protagonista”.

Nato nell’Antica Mesopotamia, nella città di Babilonia, In Iraq, ma italiano di adozione, Hussain Harba, conosciuto in Italia anche per aver riproposto la famosa poltrona Joe, prodotta dall’azienda Poltronova a partire dal 1970, in una versione pop, ha attirato su di sé l’attenzione della moda grazie alla creazione di una linea di accessori donna, con una forte ispirazione nel design.

Casette come borse, realizzate dai laboratori della nostra eccellenza artigianale, che sembrano uscire da un mondo immaginario, come dal Paese delle meraviglie di Alice.

Le Mini-Home, così ha chiamato la sua collezione Hussain, sono un omaggio alla casa intesa come simbolo di sicurezza e serenità che custodisce e protegge il  mondo di ognuno. I modelli, quasi tutti pezzi unici, giocano su accostamenti originali di colori e sono realizzati in materiai pregiati.

Sul colore il designer ha dichiarato: “ I colori sono la primavera del design e l’espressione degli stati d’animo. Amo il colore perché è segno di una spontaneità che oggi manca. Personalmente lo utilizzo in tutto ciò che creo: dagli art-objects, alle borse, da gioielli alle poltrone. Anche il mio studio è un’esplosione di cromie che, apparentemente sono in contrasto tra loro, ma insieme creano un’armonia gioiosa che mi fa stare bene”.



Fashion - 18/10/2017

Apritimoda, a Milano la festa degli atelier aperti

Spesso ci si lamenta che al contrario del design, la moda è molto più chiusa. Come se negli atelie [...]

Design of desire - 28/02/2020

Paola Lenti alla Biennale d’Architettura: il design dal pensiero flessibile

L’azienda Paola Lenti parteciperà in qualità di sponsor alla 17. Mostra Internazionale di Archi [...]

Travel - 17/02/2018

L’East Coast americana percorsa lungo la strada ferrata

Quest’anno abbiamo assistito a un incremento del turismo verso mete straniere e naturalistiche; so [...]

Top