Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 10/04/2020

Un pomeriggio nel Golfo di Napoli: la natura si riprende la città

Con il lockdown, colori e trasparenze mai viste. Alcuni indicatori di inquinamento di acqua e aria sono migliorati.

Un pomeriggio a Napoli, nel silenzio di un angolo di Posillipo, svela tutta la bellezza della natura in questo angolo popoloso d’Italia. Che nessuno è abituato a vedere deserto, silenzioso e pacifico, visto che la città metropolitana più grande del Sud dello Stivale è famosa per la sua vitalità. Eppure il silenzio e il ritorno di acque e aria pulite sono possibili: si sono avvistati delfini a largo, hanno fatto il giro del mondo le foto delle acque cristalline a bordo del lungomare.

La terza città d’Italia ha il mare come le Maldive in questo momento, almeno a giudicare a occhio nudo. I rilevamenti di Arpac Agenzia Regionale per l’Ambiente dicono che senza l’uomo, diminuisce l’inquinamento anche a Napoli, anche se gli esperti ricordano che trasparenza delle acque non vuol dire necessariamente pulizia.

In ogni caso alla popolazione piace pensare che uno dei pochi effetti benefici dell’emergenza Coronavirus è questa “ripulita” generata dal massiccio lockdown nazionale. Soprattutto nei giorni feriali, le restrizioni anti-Covid19 hanno influito sulla qualità dell’aria in Campania in maniera evidente per quanto riguarda le concentrazioni di monossido di azoto, le cui medie giornaliere sono calate di oltre il 50%.

Nella terza decade di marzo 2020, secondo l’Arpac, le concentrazioni di monossido di azoto sono state prossime allo zero.

Nelle foto di Annaida Martorano, un Canadair si cala nelle acque del golfo per riempire il serbatoio per spegnere un incendio sulla collina dei Camaldoli, nella parte interna della città. Colori cangianti incredibili fanno da sfondo all’operazione. Nell’inquadratura si vede l’inizio di via Posillipo e il Largo Sermoneta, un angolo di città particolarmente suggestivo e riscoperto da alcune iniziative culturali negli ultimi anni di grande clamore. Sono questi i luoghi che hanno accolto la festa di Dolce & Gabbana nel 2017, le riprese de L’amica Geniale e de I Bastardi di Pizzofalcone tra il 2019 e il 2020. Oggi avvolti in un silenzio che fa da colonna sonora al Golfo più bello d’Italia, tra il blu abbagliante e la superluna di aprile.

Foto di Annaida Martorano, Napoli, Aprile 2020

Ispirazione di Michelangelo Iossa



Top