1 Novembre 2018

Escher, scopritore primo e sommo delle vedute geometriche in Campania

Per la prima volta a Napoli arriva l'evento espositivo che negli ultimi anni ha battuto ogni record di visitatori: dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019 nelle sale del PAN.

1 Novembre 2018

Escher, scopritore primo e sommo delle vedute geometriche in Campania

Per la prima volta a Napoli arriva l'evento espositivo che negli ultimi anni ha battuto ogni record di visitatori: dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019 nelle sale del PAN.

1 Novembre 2018

Escher, scopritore primo e sommo delle vedute geometriche in Campania

Per la prima volta a Napoli arriva l'evento espositivo che negli ultimi anni ha battuto ogni record di visitatori: dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019 nelle sale del PAN.

È particolarmente importante che un’istituzione campana abbia dato risalto e merito a uno degli scopritori delle bellezze locali. Escher e la sua arte arrivano al Pan di Napoli da oggi come tributo a quel momento di scoperta, inizi del Novecento, che passata l’euforia del Grand Tour mise in luce altri aspetti delle bellezze architettoniche e naturali dei nostri paesaggi meridionali.

L’incisore, grafico e artista olandese Maurits Cornelis Escher fu lo scopritore del fascino geometrico dei nostri villaggi del sud, dal Lazio alla Campania all’Abruzzo. Un modo di vivere e costruire in armonia col territorio che risalta dalle sue folli e intriganti raffigurazioni.

Un qualcosa di peculiare al territorio dell’Italia di un tempo, riscoperto grazie alla grande retrospettiva che negli ultimi anni ha battuto ogni record di visitatori, ospitata nelle sale del PAN | Palazzo delle Arti Napoli dal 1 novembre 2018. Nel Sud Italia Escher maturò buona parte di quelle idee e suggestioni che caratterizzano, nel segno della sintesi tra scienza e arte, la sua matura produzione e gli studi sulle forme che lo hanno reso unico nel suo genere.

La mostra presenta oltre alle opere del visionario genio, amatissimo dal pubblico, anche un’ampia sezione dedicata all’influenza che il suo lavoro e le sue creazioni esercitarono sulle generazioni successive, dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema: un percorso di 200 opere che parte da Escher per arrivare ai giorni nostri.

Relatività (1953), Vincolo d’unione (1956), Metamorfosi II (1939) e Giorno e notte (1938) sono solo alcune delle opere iconiche che hanno reso celebre Maurits Cornelis Escher (1898-1972) e che, in occasione della mostra partenopea, sono affiancate da un’inedita selezione di opere prodotte dall’artista durante il suo viaggio – avvenuto nella primavera del 1923 – lungo la Costiera Amalfitana fino a Ravello.

Un viaggio lungo la penisola che lo segna profondamente anche a livello personale: in Campania conoscerà infatti la giovane svizzera Jetta Umiker che, l’anno dopo, diventerà la sua moglie.

A far da cornice ai due sposi in una foto storica, una veduta mozzafiato dall’alto di Atrani con la sua chiesa che troneggia su uno sperone a strapiombo sul mare. Una chiesa che è un motivo ricorrente nelle opere di Escher tanto da trovarsi anche alla fine della famosa Metamorfosi II.

COSTIERA AMALFITANA – Nel suo viaggio a più riprese, nel 1931 Escher visita Vietri sul Mare, Amalfi, Ravello, Scala, Positano, Praiano e Conca dei Marini. Da qui nascono disegni che si tradurranno in ben 15 stampe tra cui Atrani, Costa di Amalfi (1931), Case in rovina ad Atrani (1931), San Cosimo, Ravello (1932) e Il Borgo di Turello (1932).

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation e curata da Mark Veldhuysen e Federico Giudiceandrea.

Escher a New York, sempre curato da Arthemisia.
L’allestimento americano della prima retrospettiva che New York ospita di Escher. Experience the Life and Works of M.C. Escher. Industry City. 34 – 34 Street, Building 6 Brooklyn NY

AMERICA – All’Industry City di Brooklyn, NYC e fino al 3 febbraio 2019, la grande mostra ESCHER. The Exhibition & Experience inaugura una nuova stagione espositiva oltreoceano per Arthemisia, protagonista in qualità di unico soggetto privato europeo nell’organizzazione e produzione di un evento d’arte di grande portata negli USA.


ESCHER. The Exhibition & Experience è la più importante e più grande mostra su Escher mai presentata negli Stati Uniti e questa prima americana giunge dopo il grande successo della mostra a livello internazionale – in città come Roma, Bologna, Milano, Singapore, Madrid e Lisbona – dove ha raggiunto un pubblico di oltre 1 milione di visitatori.

Anche moda ispirata alle grafiche di Escher a Brooklyn in esposizione.

La mostra è prodotta e organizzata da Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation, promossa da Industry City ed è curata da Mark Veldhuysen e Federico Giudiceandrea.

Foto d’apertura: Davide D’Antonio – Allestimento PAN NAPOLI

Read in:

Picture of admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”