Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 19/02/2020

La “Pilotta” di Parma, simbolo della Capitale della Cultura 2020

Il complesso comprende: Il TEATRO FARNESE, la GALLERIA NAZIONALE DI PARMA, il MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE, la BIBLIOTECA PALATINA e il MUSEO BODONIANO.

L’Associazione Amici della Pilotta, costituitasi nel gennaio 2019, ha promosso nel corso del suo primo anno di attività una serie di iniziative volte ad accrescere il mecenatismo culturale, la responsabilità sociale e l’amore per la storia e l’arte della città di Parma.

Il Palazzo della Pilotta è un edificio monumentale costituito da più corpi di fabbrica, alla cui costruzione lavorarono in tempi diversi numerosi architetti. Originariamente concepito come contenitore dei servizi della corte dei Farnese, atto ad integrare il sistema delle residenze ducali, si è ampliato tra Cinquecento e Seicento fino ad assumere le imponenti dimensioni che ancora oggi ne caratterizzano la gigantesca mole, quasi fuori misura rispetto alle ridotte dimensioni della città antica.Il suo nome deriva dal gioco nobiliare della “pelota”, che si praticava nei suoi cortili in particolari occasioni di rappresentanza.A seguito del bombardamento che ha colpito la città nel 1944, l’edificio della Pilotta fu gravemente danneggiato, contribuendo ancor più a cristallizzare l’attuale immagine del Complessocome un’imponente “rovina” situata proprio nel cuore della città.

Dagli anni Settanta ebbe inizio una profonda ristrutturazione degli ambienti interni in uso alla Soprintendenza per il Patrimonio storico-artistico che comprendeva le Ali Sud, Nord e Ovest dell’edificio e il Teatro Farnese, fino al completamento dei lavori avvenuto nel 1991 con la riapertura complessiva del lungo itinerario della Galleria Nazionale.

IL MUSEO – Il Museo Archeologico Nazionale di Parma è uno dei più antichi musei d’Italia: istituito nel 1760 per ospitare il prezioso materiale proveniente dagli scavi della città romana di Veleia, si è arricchito in più di due secoli con l’acquisizione di materiali Egizi, Etruschi e Romani, ma soprattutto è stato sin dalla fondazione punto di riferimento per le ricerche archeologiche nel Ducato. Espone infatti i reperti provenienti dagli scavi scientifici condotti nel corso dell’Ottocento e del Novecento in tutto il parmense, svelando ai visitatori la storia del territorio dal Paleolitico all’Alto Medioevo

Tra le diverse azioni spiccano per importanza la donazione del bifacciale, un oggetto che risale ad un periodo compreso fra il 500.000 ed il 300.000 a. C. e che attesta il primo emergere della civiltà, punto di partenza del futuro allestimento del Museo Archeologico della Pilotta. Varie le attività di sostegno a favore del Complesso e a favore delle iniziative.

Amici della Pilotta riunisce appassionati d’arte, storia, sapere, bellezza e conoscenza, con lo scopo di renderli parte attiva nell’accrescimento del patrimonio artistico e culturale della città. Il suo scopo è diventare un ponte tra gli appassionati d’arte e il Complesso Monumentale della Pilotta, dove il Teatro Farnese, la Galleria Nazionale di Parma, il Museo Archeologico Nazionale e la Biblioteca Palatina, dopo anni di separazione, ritrovano oggi l’unità in un centro culturale e scientifico aperto al dialogo coi cittadini.
In questo contesto, Amici della Pilotta diventa un mezzo che consente alle persone interessate di partecipare alla vita, all’arricchimento e alla promozione del Complesso Museale, dall’ampliamento delle collezioni, al reperimento di nuovi canali di collezionismo, alla formazione di nuovi intenditori, alla creazione di eventi finalizzati a tenere viva la cultura artistica antica e contemporanea parmense.

“Ranuccio Farnese la costruì, Filippo di Borbone la rese grande, Babette la arricchì, Maria Luigia la ampliò e la restaurò. La Pilotta, nella storia ha avuto mecenati importanti, che hanno contribuito ad accrescerne il patrimonio artistico e culturale – raccontano gli Amici della Pilotta – Oggi, siamo noi cittadini a portare avanti questa importante missione. Noi che dell’arte desideriamo nutrirci, noi che custodiamo le radici, noi che tramandiamo la bellezza.”

La nuova Campagna Adesioni 2020 Amici della Pilotta garantisce una serie di benefit come l’ingresso gratuito per un anno agli Istituti del Complesso della Pilotta e l’ingresso agevolato per mostre ed eventi temporanei, il servizio informativo su presentazioni, conferenze, inaugurazioni e la possibilità di partecipare a visite guidate e iniziative culturali organizzate in esclusiva per l’Associazione. È possibile scegliere tra quattro tipologie diverse di tesseramento: dall’Amico Giovane, per gli under 35, Amico, Amico Sostenitore, Amico Corporate.

Foto d’apertura: complesso monumentale della Pilotta, Parma, ph Fabio Gambina



Leisure - 06/07/2018

Davide Brienza, il “poeta vate” del rock emergente

Lo dice con disinvoltura, ma poi ride della citazione colta: "Penso al poeta-vate di Ugo Foscolo", q [...]

Design of desire - 22/11/2018

Eredità viennese per l’elegante design di Gebrüder Thonet Vienna

L'eleganza senza tempo di Gebrüder Thonet Vienna in mostra a Downtown Design Dubai. L’iconica e a [...]

Society - 12/07/2018

A 40 anni Laure Prouvost rappresenta l’arte di Francia

Diamo credito ai francesi per aver incoraggiato la crescita di Laure Prouvost. L'artista di soli 40 [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!