8 Novembre 2023

Tatuaggi Male disegna per Pineider

L’arte di lasciare il segno attraverso la calligrafia. Ora anche sui notebook pregiati del brand fiorentino.

8 Novembre 2023

Tatuaggi Male disegna per Pineider

L’arte di lasciare il segno attraverso la calligrafia. Ora anche sui notebook pregiati del brand fiorentino.

8 Novembre 2023

Tatuaggi Male disegna per Pineider

L’arte di lasciare il segno attraverso la calligrafia. Ora anche sui notebook pregiati del brand fiorentino.

L’errore e il ripensamento come cifra stilistica. Tatuaggi Male è un riferimento nel mondo del tatuaggio che usa il lettering, così riconoscibile per il suo modo minimale di dichiarare, sentenziare e cancellare. Le lettere incerte e lapidarie dell’artista grafico si vedono sui social impresse nella pelle dei tanti seguaci. E da oggi anche sulle preziose agende di Pineider. L’azienda di pelletteria fiorentina racconta la sua visione del mondo attraverso una nuova collaborazione speciale con il mondo dell’artista Tatuaggi Male: una serie di notes Pineider contraddistinti dalla calligrafia inconfondibile del creativo di Milano. L’originale ironia disincantata propria di Tatuaggi Male (di cui conosciamo solo il nome, Giovanni) è quella che sigla le copertine dei notes super minimal in bianco e nero, aggiungendo un tocco molto personale al prestigioso marchio di pelletteria e storica stationery di lusso che è Pineider.

In questa collab Pineider si dedica all’arte della scrittura descrivendo una storia unica e universale contemporaneamente, dove l’imprecisione del tratto è la sua qualità distintiva: il bello e il brutto sono due aspetti della stessa realtà. Partito con delle annotazioni su fogli sparsi e uno stile basico, ma personale, Tatuaggi Male è passato dalla carta alla pelle, per tornare ora all’origine della sua espressione e celebrare l’inizio di tutto. La calligrafia come impronta digitale della personalità umana: Pineider reinterpreta nelle sue collaborazioni il suo manifesto, fondamento dei suoi valori e dell’importanza della scrittura. Pineider diffonde questa sbavatura della vita quotidiana tramite la capsule lanciata in occasione di Halloween, con un evento cocktail nella Boutique di Via Manzoni 12.

Pineider nasce nel 1774 a Firenze, da Francesco Pineider.
Un visionario che vuole realizzare prodotti sofisticati, artigianali e di alta qualità, che si rivolgono ai grandi scrittori, intellettuali e politici del tempo. Per questo sceglie Piazza della Signoria a Firenze, uno dei centri culturali più ambiti in Italia del tempo, per aprire il suo primo negozio.
Con il passare del tempo, il successo di questa piccola attività manifatturiera è esponenziale. Il calibro della clientela è quella di Stendhal, Napoleone, Lord Byron e molti altri.
Il susseguirsi degli anni ha solo rafforzato questa visione contemporanea rendendola anche internazionale.
Grande e piccola pelletteria, strumenti di scrittura, cartoleria di lusso e carta personalizzata sono i pilastri su cui si fonda l’azienda.
Acquisita nel 2017 dalla famiglia Rovagnati, oggi, a quasi 250 anni dalla nascita della prima boutique a Firenze, il marchio Pineider continua nella prestigiosa cornice fiorentina di Lungarno degli Acciaiuoli, affiancato dallo store di Roma, Milano, New York e Londra. Oltre ai negozi monomarca, il brand è venduto negli shop-in-shop di importanti Department Stores internazionali, come Rinascente a Milano, Beymen a Istanbul, Isetan a Tokyo, KaDeWe a Berlino.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Il Canada attira turismo

Con il Labrador e Terranova tra le 10 destinazioni più accoglienti del 2023 secondo la classifica di Booking.com, il Canada

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”