29 Giugno 2024

Milano Pride 2024, partita la parata dei diritti

Chi c'era alla parata in avvio e cosa scrivevano gli attivisti sui cartelli. Come prevedibili, ironia su Meloni e Papa con il termine "frociaggine".

29 Giugno 2024

Milano Pride 2024, partita la parata dei diritti

Chi c'era alla parata in avvio e cosa scrivevano gli attivisti sui cartelli. Come prevedibili, ironia su Meloni e Papa con il termine "frociaggine".

29 Giugno 2024

Milano Pride 2024, partita la parata dei diritti

Chi c'era alla parata in avvio e cosa scrivevano gli attivisti sui cartelli. Come prevedibili, ironia su Meloni e Papa con il termine "frociaggine".

Milano Pride 2024, e c’è ancora voglia di divertirsi, ironizzare e anche prendere in giro chi attacca le diversità. In avvio di parata alla Stazione centrale del capoluogo lombardo, molte scritte che irridono alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni (“più limoni, meno Meloni”) e riferimenti esilaranti all’uscita di Papa Francesco sulla “Frociaggine”.

Ma soprattutto si respira un’aria libera di affermazione dell’individuo: in base alle proprie aspirazioni e appartenenze, contro i canoni. Questo elemento è sempre più forte nelle parate Pride di questo millennio e supera anche la richiesta di diritti civili. L’affermazione del corpo e della voglia di apparire come si vuole è l’elemento cardine della carica dei manifestanti.

“Come ogni anno, anche attraverso il patrocinio, siamo al fianco del Milano Pride che è una delle manifestazioni più partecipate dell’anno in città -dichiara l’assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano Lamberto Bertolé -. Il messaggio che questa 23esima edizione vuole lanciare è forte, nel segno della libertà individuale e del diritto a essere sé stessi. In un momento storico complesso come quello che ci hanno consegnato anche le recenti elezioni europee abbiamo la responsabilità, come città e come istituzione, di stare accanto alla comunità LGBTQIA+ nella lotta contro tutte le discriminazioni”.

Bellezze per tutti i gusti al Milano Pride 2024.
La comunità trans al Milano Pride 2024: “Le vite delle persone trans contano più delle opinioni delle persone Cis”.
Milano Pride 2024 e Pride Sport Milano scendono in campo per il PRIDE SPORT MONTH 13 sport e le associazioni sportive arcobaleno di Milano celebrano tutti i colori dello sport con due appuntamenti aperti a tutta la città. A Milano, il programma di eventi ufficiali con associazioni che raggruppano 700
atlet* che scelgono di promuovere l’inclusione la gentilezza e il rispetto, prevede il beach volley, il bowling, il calcio, il ciclismo, la corsa, l’escursionismo, la pallacanestro, nuoto e subacquea, la pallavolo, il quidditch, lo sci e il tennis. “MILANO PRIDE MONTH vuole sensibilizzare sull’importanza di rendere il mondo dello sport aperto a tutti senza discriminazione di genere e orientamento sessuale” dice Massimo Rebellato, Presidente di Pride Sport Milano.

NON VOLTARTI – Storie di quartiere” che personalizzerà la cancellata principale dei Giardini Pubblici Indro Montanelli di Corso Venezia a Milano nel mese del Pride. Una raccolta di ritratti e frammenti delle persone che rappresentano l’identità e l’essenza di Porta Venezia, il quartiere Rainbow per eccellenza. Immagini d’autore, scattate dal rinomato fotografo internazionale Alessandro Simonetti, mettono in luce la diversità e la vibrante community di questo storico quartiere con un percorso visivo che celebra la ricchezza e l’inclusività di Porta Venezia dando ad ogni volto una voce.
Il brand Levi’s® è da sempre fedele sostenitore dei diritti umani e vicino alle community LGBTQIA+ attraverso collaborazioni con fondazioni, enti no-profit, associazioni.
Prima assicurazioni, brand che ha sede nel rinnovato palazzo di fuoco alle porte di NoLo, ha scelto per il suo carro al Milano Pride 2024 la dicitura “True Colors”.
DJ set in salsa SM per uno dei carri della parata milanese 2024.
Attivisti arrivati da Napoli per il carro Absolut al Milano Pride 2024. Anche Penny Market e Mac, la società di cosmetica, hanno portato la loro idea di “differenza” alla parata.

The Estée Lauder Companies Italia quest’anno prende parte alle celebrazioni d i Milano Pride con il brand M · A · C Cosmetics, leader nel campo del make – up professionale e noto per lo storico supporto alla comunità LGBTQIA +.

Molti cartelli al Milano Pride 2024 fanno riferimento al discorso del Papa tristemente noto per l’uso della parola “frociaggine”. Due attivisti (di cui uno vestito da Loredana Bertè), fanno riferimento all’alto mare dei diritti.
Il Toilet Pride 2024 contro il patriarcato. Dal carro Pop Milano la vincitrice di Sannolo, Francamente, si è esibita alla partenza della parata.

Anche quest’anno, dopo l’ampia adesione per l’ultima edizione, Sky partecipa alla parata del Milano Pride 2024 a sostegno della comunità LGBTQ+.

Le persone Sky sfileranno per le strade della città per celebrare l’unicità e la diversità con un carro promosso dal network LGBTQ+@Sky, una vera community interna che valorizza questi valori nell’ambiente di lavoro, affinché ciascuno si senta libero di essere sé stesso. Questa partecipazione fa parte delle tante iniziative di Sky a sostegno dell’inclusione.

Programmazione tv in linea con il Pride per Sky Italia che dedica al Pride Month una ricca
collezione on demand di film, serie tv e documentari già disponibile su Sky e NOW. In occasione dell’anniversario dei Moti di Stonewall, Sky Cinema Due si unisce al coro di sensibilizzazione che celebra l’orgoglio LGBTQIA+ con 4 film in programmazione il 28 giugno: “The Danish Girl”, “Le fate ignoranti”, “La vita di Adele” e “Matthias et Maxime”. Il 29 giugno su Sky Arte arriva il documentario “ Bellezza addio”, che celebra la vita di Dario Bellezza, poeta italiano morto di Aids il 31 marzo 1996. Dal 10 giugno, in oltre, andrà in onda ogni lunedì su Cielo il ciclo “Pride” : si parte con il dramma “Passages” del 2023 di Ira Sachs e con il cortometraggio western “ Strange Way Of Life” del 2023 di Pedro Almodóvar.

Fra i progetti più recenti dedicati a queste tematiche gli “Sky Inclusion Days”, il grande evento pubblico nato per raccontare la diversità in tutte le sue forme. Numerose anche le iniziative organizzate per i dipendenti, tra cui il ciclo di laboratori “Sky Inclusion Factory”,pensati per offrire supporto alla rappresentazione corretta delle diversità, inseriti anche nella Top 10 del Diversity Brand Index, della fondazione Diversity, che misura lo sviluppo di una cultura orientata a equity, diversity e inclusion.

Via Lecco, la via più arcobaleno di Milano a Porta Venezia, diventa The ABSOLUT Rainbow Street . Dal Pride di Milano e Palermo al Padova Pride Village , per le strade e le piazze italiane il motto è “ PROUD TO MIX”.

Quest’anno ABSOLUT porta l’arcobaleno per le vie e le piazze d’Italia con un messaggio di gioia. “Da Milano a Palermo passando per Padova, PROUD TO MIX è un’esortazione a condividere la voglia di stare insieme per portare avanti un’idea di mondo e di futuro in cui nessuno è escluso”, commenta Letizia Invernizzi, brand manager di Pernod Ricard. Da venerdì 14 giugno, via Lecco a Milano si trasforma in una Carnaby street arcobaleno con l’installazione urbana The ABSOLUT Rainbow Street. Dalle 19.00 luminarie e bandierine arcobaleno animano il quartiere di Porta Venezia, storicamente il fulcro e il punto di riferimento della comunità LGBTQIA+ della città. Brindisi e musica al LeccoMilano, il locale che ha trasformato per primo quest’area di città in ritrovo multicolore.

Anniversario importante per il CIG Arcigay Milano che raggiunge il traguardo dei 40 anni spesi in prima linea per i diritti della comunità LGBTQ+ e non solo. Il CIG Arcigay Milano-nato Centro d’Iniziativa Gay-venne costituito il 27 febbraio 1984 con lo scopo di portare avanti la battaglia per l’affermazione delle libertà individuali.

Amazon per l’occasione è diventata “glamazon” mentre Idealista ha scelto colori gialli come il brand digitale.

Read in:

Picture of Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Christian D’Antonio (Salerno,1974) è direttore responsabile della testata online di lifestyle thewaymagazine.it. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha scritto due libri sulla musica pop, partecipato come speaker a eventi e convegni su argomenti di tendenza e luxury. Ha creato con The Way Magazine e il supporto del team di FD Media Group format di incontri pubblici su innovazione e design per la Milano Digital Week e la Milano Design Week. Ha curato per diversi anni eventi pubblici durante la Milano Music Week. È attualmente ospite tv nei talk show di Damiano Gallo di Discovery Italia. Ha curato per il quartiere NoLo a Milano rassegne di moda, arte e spettacolo dal 2017. In qualità di giudice, ha presenziato alle manifestazioni Sannolo Milano, Positive Business Awards, Accademia pizza doc, Cooking is real, Positano fashion day, Milan Legal Week.
Ti potrebbe interessare:

Miti d’acqua a teatro

Al TeatroBasilica di Roma, dal 16 al 19 febbraio, Miti d’acqua, testo scritto e narrato da Sista Bramini, musica per

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”