Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 16/10/2019

Ritiro di benessere e comfort: i viaggiatori premiano il Monastero Santa Rosa

Il riconoscimento agli americani Readers' Choice Awards 2019. E d'autunno, per l'ultimo mese di vacanza, è ancora uno scenario diverso.

C’è qualcosa che spinge i viaggiatori di stile di tutto il mondo a ritagliarsi oasi di benessere e di pace, oltre che di comfort estremo e lusso discreto. Forse è questo il segreto del Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini (Salerno), sulla Costiera Amalfitana, che continua a macinare trionfi nel mondo. Recentemente è risultato il miglior Hotel d’Italia nella Readers’ Choice Awards 2019 dell’autorevole rivista americana Condé Nast Traveler, che lo giudica anche secondo miglior Hotel d’Europa e ottavo miglior Hotel del Mondo. Prestigiosi riconoscimenti, che confermano il resort all’apice dell’ospitalità mondiale.


Il Monastero Santa Rosa, arroccato su una rupe a picco sul mare, dal XVII al XIX secolo fu un luogo di preghiera, animato da una laboriosa comunità di suore domenicane di clausura, le stesse che, oltre a efficaci medicamenti a base di erbe, crearono le famose Sfogliatelle di Santa Rosa, vanto della pasticceria campana. Caduto in abbandono, nel 2000 è stato acquistato da Bianca Sharma, imprenditrice e raffinata collezionista statunitense, che con rigorosi e complessi lavori durati una decina di anni lo ha riportato alla sua antica bellezza, ripristinandone anche i giardini terrazzati lussureggianti di essenze mediterranee e l’orto profumato di piante officinali. Ristrutturato nel rispetto delle sue radici spirituali e della ricchezza della sua storia, il Monastero Santa Rosa è oggi un esclusivo Hotel & Spa fra i più raffinati al mondo, in cui lusso e semplicità convivono armoniosamente, unico per la sua posizione, da cui si gode uno dei più incredibili panorami su Amalfi e la sua Costiera. A dirigerlo fin dall’apertura avvenuta nel 2012 è Flavio Colantuoni, con una lunga esperienza nel campo dell’hotellerie internazionale, affiancato da Bianca Sharma e dal figlio Nathan. 

Flavio Colantuoni, general manager, e Bianca Sharma, proprietaria, al resort in costiera amalfitana che domina il golfo di Salerno. Nuotate, bagni di sole, passeggiate, buona tavola, massaggi e trattamenti benessere, ma soprattutto silenzio e relax in un luogo che sa di storia e ha fatto dell’accoglienza più raffinata il suo tratto distintivo: così accoglie i suoi ospiti il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini, già proclamato a Londra ”Luxury Independent Hotel of the Year 2018”.

Nathan e Bianca Sharma ricevono il premio Readers’ Choice di Confé Nast Traveler a New York, ottobre 2019.

 

Dalle celle delle monache sono state ricavate 20 fra stanze e suites, tutte affacciate sul mare e arredate con pezzi di antiquariato sapientemente abbinati a oggetti di moderno design scelti personalmente da Bianca Sharma. Spettacolare l’infinity pool – ricavata nell’ultimo terrazzamento dei giardini degradanti e sospesa sul mare – che invita a lunghe nuotate e rilassanti idromassaggi. La Spa, uno dei luoghi più affascinanti del resort, è stata ricavata dove un tempo c’erano le cantine e le cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, in uno spazio scavato nella nuda roccia che riprende la tradizione romana delle terme ed echeggia nello stesso tempo ad atmosfere orientaleggianti. Con una stupenda terrazza panoramica, il ristorante gourmet dell’hotel, Il Refettorio, si fregia della Stella Michelin conquistata dalla brigata di cucina capitanata dallo Chef Christoph Bob, che propone piatti mediterranei, creativi pur restando ancorati ai valori e alle tradizioni culinarie del territorio.

Per quest’ultimo scampolo di stagione, l’hotel ha messo a punto un pacchetto speciale, che prevede una notte gratis in Suite vista mare, prenotando per un minimo di 3 notti dal 10 ottobre fino al 10 novembre. Gli ospiti sono accolti in stanza con una bottiglia di Prosecco e frutta fresca e, ogni sera, con un regalo. Per un soggiorno di relax e benessere in un luogo che sa di storia e ha fatto dell’accoglienza più raffinata il suo tratto distintivo, hanno libero accesso alla spettacolare infinity pool con l’acqua riscaldata, ricavata dall’ultimo terrazzamento dei giardini degradanti e sospesa sul mare, alla palestra all’aperto e alla Thermal Suite della Spa, che riprende la tradizione romana delle terme ed echeggia nello stesso tempo ad atmosfere orientaleggianti.

ANCORA UN MESE – Cambiano le stagioni e per permettere alla clientela internazionale di godere quanto più possibile della bellezza dell’autunno in Costiera, la direzione del Monastero ha deciso di posticipare l’usuale chiusura di stagione al 10 novembre. Per gli ospiti vengono organizzate escursioni con guida lungo sentieri che toccano gli angoli più suggestivi della zona e si aprono su panorami straordinari. Un’immersione totale nella natura – punteggiata da antiche limonaie, vigne, uliveti, piccoli insediamenti rurali – per scoprire il volto più arcaico della Costiera, camminando senza fretta su antichi percorsi, disegnati fra terra e mare. In programma anche visite alle antiche limonaie di Conca dei Marini dove viene coltivato il celebre sfusato amalfitano, un limone unico al mondo.

Bianca Sharma, famosa imprenditrice americana e raffinata collezionista d’arte, in oltre 10 anni di restauri ha trasformato il luogo mistico storico in uno dei Resort più affascinanti ed esclusivi al mondo. 20 fra camere e suite, tutte con vista mare, Il Refettorio, ristorante gourmet che si fregia della Stella Michelin conquistata dallo Chef Christoph Bob, giardini terrazzati, un orto biologico e una esclusiva SPA dove si praticano trattamenti con i prodotti Officina profumo-farmaceutica di Santa Maria Novella.

 

L’infinity pool e la Spa

La spettacolare infinity pool – ricavata dall’ultimo terrazzamento dei giardini degradanti e sospesa sul mare- invita a lunghe nuotate e rilassanti idromassaggi, possibili anche quando la temperatura si abbassa, dato che in questo caso l’acqua viene riscaldata. Per una vacanza attiva e di vero benessere, ci sono poi la palestra all’aperto e la Spa con la Thermal Suite, che riprende la tradizione romana delle terme ed echeggia nello stesso tempo ad atmosfere orientaleggianti, e il Giardino del Benessere, un angolo riservato con una stupenda vista sul Golfo di Salerno e ombreggiato da un pergolato.

Nella fotogallery allegata, alcuni dettagli dei trattamenti, gli interni delle camere e la deliziosa boutique curata personalmente dalla signora Bianca Sharma, con tutti prodotti di eccellenza.



Trends - 24/11/2018

Ricchi e snob anche a Shoreditch

Con Londra che nell'anno della Brexit sta vivendo un'inspiegabile esplosione di aperture di cucine d [...]

Design of desire - 18/05/2018

Way Materia, il progetto sensoriale di Snaidero

Ci sono modi e modi per dare personalità ai rivestimenti. Way Materia di Snaidero, azienda italian [...]

Trends - 22/03/2017

Restauri straordinari: il prima e dopo del capolavoro ligneo a Firenze

Effetto photoshop o meticoloso restauro made in Italy? La foto del capolavoro ligneo di Palazzo Pitt [...]

Top