31 Gennaio 2024

Digital Sustainable Creativity: il trend 2025 di Milano Unica

MU PLUS l'innovativo concept per la Primavera-Estate 2025, dove l'Intelligenza Artificiale collabora con la creatività umana per generare collezioni sostenibili e originali, suddivise in tre focus creativi: Rigenerazione, Design e Interattivo.

31 Gennaio 2024

Digital Sustainable Creativity: il trend 2025 di Milano Unica

MU PLUS l'innovativo concept per la Primavera-Estate 2025, dove l'Intelligenza Artificiale collabora con la creatività umana per generare collezioni sostenibili e originali, suddivise in tre focus creativi: Rigenerazione, Design e Interattivo.

31 Gennaio 2024

Digital Sustainable Creativity: il trend 2025 di Milano Unica

MU PLUS l'innovativo concept per la Primavera-Estate 2025, dove l'Intelligenza Artificiale collabora con la creatività umana per generare collezioni sostenibili e originali, suddivise in tre focus creativi: Rigenerazione, Design e Interattivo.

Milano Unica, la fiera del tessile e accessori, in questi giorni ha presentato MU PLUS, il concept per la Primavera-Estate 2025, enfatizzando l’uso dell’Intelligenza Artificiale (AI) come supporto creativo. Il direttore artistico Stefano Fadda abbraccia l’AI come strumento di esplorazione piuttosto che come sostituto della creatività umana. L’AI viene utilizzata per generare nuovi materiali, accessori, forme e lavorazioni basati su database creati da fotografie, testi, disegni e campioni delle aziende tessili italiane.

Il format MU PLUS si articola in tre focus creativi: MU+ Regeneration, MU+ Design e MU+ Interactive, ognuno suddiviso in macro ambienti per esplorare varie categorie merceologiche.

MU+ Regenaration (Rigenerazione)

Si concentra sulla moda rigenerata con l’uso di materiali sostenibili, compresi quelli rigenerati. La palette di colori include toni lattiginosi, rosa polveroso, giallo cera e grigio minerale.

KNITWEAR: Maglie tridimensionali e tessuti lavorati con materiali rigenerati.

EMBROIDERY: Ricami e pizzi sostenibili per accessori come etichette e alamari.

LINGERIE: Tessuti leggeri e trasparenti con un focus sull’organza e il tulle.

MU+ Design

Presenta uno stile onirico, grafico e pittorico, creando estetiche uniche attraverso l’incrocio di stili e influenze. La palette comprende azzurro cielo, verde foglia, farina, rosso saturo e grigio cenere.

CLASSIC: Tessuti performanti come fresco di lana e cotone stretch, abbinati a fodere pastello.

SHIRTS: Esplorazione delle righe nelle varie forme.

PRINTS: Stampe macro ispirate all’arte e geometrie massimaliste.

MU+ Interactive (Interattivo)

Si concentra su tessuti tecnici, glamour e estetica, trasformando l’activewear in uno stile glam con un equilibrio tra funzionalità e moda. La palette comprende rosso melograno, arancione curcuma e blu zaffiro.

TECNO: Tessuti tecnici e accessori come chiusure in metallo e zip spalmate.

GLAM: Tessuti gonfiati, ricamati, laminati e accessori caratterizzati da reti metalliche.

SHINY: Tessuti luminosi con paillettes, borchie e strass, dominati dalla luce e dal metallico.

Foto delle MU Sintesi ovvero delle spiegazioni in breve delle tendenze e delle aziende.

Foto di alcuni tessuti esposti durante la fiera.

Foto di alcuni accessori esposti durante la fiera.

Foto dell’area Japan Observatory.

Report da Milano Unica 2024 a cura di Chiara Baratti

Read in:

Ti potrebbe interessare:

ArchitectsParty 2016

ArchitectsParty 2016 gli aperitivi negli studi di architettura d’Italia e d’Europa Dal 2 al 4 novembre si svolge a Roma

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”