Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 05/10/2021

A Villa d’Este la Ferrari 250 GT TDF Coupè Pinin Farina del 1956 è “Best of Show”

Presentata da Brian Ross ha ottenuto il riconoscimentodella Giuria del Concorso di Eleganza 2021.

Una speciale edizione del Concorso di eleganza Villa d’Este, patrocinato da BMW Classic, che ha visto sfilare nei giardini del Grand Hotel Villa d’Este cinquanta vetture straordinarie, appartenenti a otto decenni, che sintetizzano le interpretazioni più suggestive ed emozionanti della storia dell’automobile. A vincere la categoria d’eleganza, una Ferrari d’antan.

Il premio “Coppa d’Oro”, assegnato grazie ai voti del pubblico presente, è andato alla Lancia Dilambda Serie I Drop Head Coupé del 1930, portata in concorso da Filippo Sole.

Il premio principale “Best of Show” assegnato dalla Giuria del Concorso se l’è aggiudicato lo statunitense Brian Ross che ha presentato una Ferrari 250 GT TDF Coupè Pinin Farina del 1956. Il collezionista americano possiede un esemplare particolarmente raro – il telaio 0507 GT conferma che fa parte della prima serie di nove Tour De France – e in perfette condizioni. Immatricolata a Milano a metà anni Cinquanta fu subito iscritta al concorso Mille Miglia. Da allora, tanti premi vinti, sempre per la sua innegabile eleganza. Nel 2000 l’auto venne acquistata dai celebri collezionisti Sam ed Emily Mann per essere portata negli Stati Uniti ed iniziare un lungo restauro che le ha restituito la forma e le caratteristiche iniziali.

La 250 GT TDF ha trionfato in un campo accuratamente selezionato di rare partecipanti, autentiche vetture tesoro da otto decenni di storia dell’automobile. L’auto era già stata selezionata come vincitrice di classe nella Classe E, caratterizzata dal motto “Big Band dagli anni ’40 ai fantastici anni ’80 – Five Decades of Endurance Racing”.

Erano circa 50 eccezionali auto d’epoca di diversi decenni della storia dell’automobile a partecipare al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2021. La vastità dei partecipanti variava da rarità costruite negli anni ’20, influenzate per la prima volta da aspetti estetici del design d’automobile insieme agli attributi funzionali, fino alle hypercar dal design spettacolare del anni ’90. Ogni auto è caratterizzata in modo unico dalle sue condizioni perfette, dal significato storico e storia individuale, trasmettendo il fascino e la bellezza senza tempo, caratteristiche che hanno definito il Concorso d’Eleganza Villa d’Este sin dalle sue origini.



Society - 24/03/2018

Chaira Galiazzo da Alviero Martini 1A Classe

La cantante Chiara Galiazzo è stata l’ospite d’eccezione durante la serata di Opening della Bou [...]

Society - 12/02/2020

Casa Sanremo 2020, italianità nel food e nella cultura

Non solo musica e spettacolo a Casa Sanremo 2020, l'iniziativa d'accoglienza e di divulgazione cultu [...]

Design of desire - 05/04/2018

Verso SanNoLo 2018 – Maria Morbegno: “Vi racconto l’eleganza di Rovyna Riot”

Verso Sannolo 2018 si arriva anche al capitolo moda. Come tutte le dive giunte a noi per aspera ad a [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!