17 Agosto 2023
CIVITAFESTIVAL

A Civita Castellana, cultura in festival

17 Agosto 2023
CIVITAFESTIVAL

A Civita Castellana, cultura in festival

17 Agosto 2023
CIVITAFESTIVAL

A Civita Castellana, cultura in festival

Teatro, danza, musica da camera e classica, indagini sulla grande letteratura. Questo e molto altro è il CIVITAFESTIVAL – giunto alla sua 35° edizione – che si svolgerà dal 23 agosto all’11 settembre nella splendida cornicedel trecentesco Chiostro di San Francesco a Civita Castellana (VT). Nella terra dei Falisci – la Tuscia – dove risiedono le radici storiche dell’intero centro Italia, il CivitaFestival propone venti appuntamenti per una programmazione artistica articolata e ricca di sfumature all’interno di un prestigioso e suggestivo scenario architettonico che connette il pubblico con le radici culturali italiane.

Dallo spettacolo “Amara Terra” – foto di Simone Albani.
Artemis Danza, spettacolo atteso a Civita Castellana il 29 agosto 2023.

Si inizia mercoledì 23 agosto, ore 18.30 con la performance di Maurizio Pio Rocchi, “Arte et agricoltura” presso la Chiesa ex Cappuccini ArtCeram che sarà preceduta dalla presentazione dell’intera rassegna.
Da giovedì 24 agosto tutti gli appuntamenti si svolgeranno sempre alle ore 21,00 presso il Chiostro di San Francesco e si partirà con l’Orchestra Domenico Mazzocchi che eseguirà, Imperatore di Beethoven e Sinfonia n. 104 in re maggiore “Salomon” di F.J. Haydn con al pianoforte Marco Ottaviani, direttrice Anna Bottani. Venerdì 25 agosto la Naturalis Labor Compagnia nazionale di Danza proporrà A ROYAL BIRD – JULES – PRELUDE, coreografie Luciano Piovani. Sabato 26 agosto sarà la volta dello spettacolo DUE SCHIACCIANOCI, Vincitore Miglior Spettacolo Roma Fringe Festival 2023, di Alice Bertini, con Federico Gatti e Claudio Cammisa, regia Alice Bertini, Carlotta Solidea Aronica. Il 27 agosto GIANCARLO FARES sarà il protagonista di SERAFINO GUBBIO OPERATORE da “I quaderni di Serafino Gubbio operatore” di Luigi Pirandello, di G. Cardinali, G. Fares, S. Valerio, musiche originali composte ed eseguite dal vivo da Daniele Romeo, regia di Giancarlo Fares, Sara Valerio. Il 28 agosto una serata suggestiva con TELEION – ΤΕΛΕΙΟΝ FRAMMENTI DI MUSICA GRECA ANTICA con la voce di Camilla Lopez, al pianoforte Matteo Ramon Arevalos. La compagnia Artemis Danza/Monica Casadei il 29 agosto proporrà il Balletto d’azione, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, coreografia, scene, luci Monica Casadei, musiche Gioachino Rossini, elaborazione musicale e brani originali Luca Vianini. L’ULTIMO SPETTACOLO DI WERNER FINK. Ossia “ma di che cosa ride un nazista?” di Xhuliano Dule, spettacolo Finalista Roma Fringe Festival 2023, sarà in scena il 30 agosto; protagonista Simone Corbisiero, regia di Emilia Agnesa e Bianca Mastromonaco. Giovedì 31 agosto la CLUSTER ENSEMBLE proporrà PROTOCOLLI di Fausto Razzi, azione scenica per cinque voci e undici strumenti su testo di Edoardo Sanguineti in collaborazione con l’Accademia musicale Chigiana, Siena – Ministero della Cultura; tra gli altri, la soprano Eleonora Susanna, basso Giancarlo Fares, direttore Fabio Galadini.
Venerdì 1° settembre sarà la volta di KA ‘ E SONO, concerto di musica elettronica con Giorgio Bosso, Stefano Giampietro, Paolo Montella, Andrea Laudante, Elio Martusciello. Sabato 2 settembre ore 20.30, LUIS BONILLA & HENRY MANCINI PROJECT presentano A NIGHT WITH HENRY MANCINI: Peter Gunn, Moon River, La pantera rosa, Colazione da Tiffany e altri capolavori, con Louis Bonilla al trombone, Steve Cantarano al basso, Pietro Iodice alla batteria e Riccardo Fassi al piano e tastiere. Domenica 3 settembre ore 20.30 sarà la volta della JEWISH EXPERIENCE con Gabriele Coen al sax, soprano e clarinetto, Alessandro Gwis, pianoforte e live electronics, Francesco Poeti alla chitarra, Marco Loddo al contrabbasso e Luca Caponi alla batteria. Il 4 settembre ore 21.00 andrà in scena la prima nazionale di UNA VITA NEL TEATRO di David Mamet con Duccio Camerini, Edoardo Sani, musiche di Paolo Vivaldi, regia di Duccio Camerini; produzione la Fabbrica dell’Attore- Teatro Vascello. Martedì 5 settembre ore 21.00 il Duo “Le Metamorfosi Musicali” proporrà ‘700 VERSO ‘900 con Alberto Poli al violino ed Enrico Mazzoni al pianoforte che proporranno musiche di G. P. Telemann, W.A. Mozart, O. Respighi, A. Khachaturian, A. Bruzzese.
MARIA PAIATO, una delle più grandi interpreti del teatro italiano, sarà la protagonista, mercoledì 6 settembre (ore 21,00) di CONCERTO IN MEMORIA DI UN ANGELO, Tratto dall’omonima raccolta di racconti di Éric-Emmanuel Schmitt; produzione la Fabbrica dell’Attore – Teatro Vascello. Giovedì 7 settembre sarà la volta di AMARA TERRA, testo e regia di Luca Pastore, premio Speciale OFF Roma Fringe Festival 2023 con Miriam Messina, Martina Caronna, Ludovica Avetrani, Claudio Filardi. Venerdì 8 settembre, protagonista della serata sarà NICOLA BUFFA con il MEDITARRANEAN JAZZ QUARTET (Nicola Buffa alla chitarra, Cesare Botta al pianoforte, Angelo Ercoli al contrabbasso, Valerio Toninel alla batteria e percussioni).
Il 9 settembre ancora una prima nazionale: LA LEZIONE di Eugène Ionesco, traduzione di Gian Renzo Morteo, con Fabio Galadini, Carlotta Piraino, Simona Meola, regia di Fabio Galadini, una produzione la Fabbrica dell’Attore- Teatro Vascello. La Twain physical dance theatre proporrà il 10 settembre, ROMANZA, coreografia e regia Loredana Parrella, interpreti Caroline Loiseau, Yoris Petrillo, Ugnė Kavaliauskaitė, Romano Vellucci, musiche J. S. Bach, G. B. Pergolesi e musiche rielaborate Parrella (Primo Premio alla Miglior Coreografia – CortoinDanza 2011 – T.Off – Cagliari e Selezione Visionari Kilowatt Festival 2013). Il CivitaFestival si conclude lunedì 11 settembre con CENTOMILA, UNO, NESSUNO – La curiosa storia di Luigi Pirandello, scritto e diretto da Giuseppe Argirò, con Giuseppe Pambieri
Un ringraziamento va alla Fondazione Carivit che ancora una volta sostenitrice del Festival, all’Amministrazione Comunale di Civita Castellana per aver concesso il Patrocinio e alla Curia Vescovile di Civita Castellana per continuare ad ospitare questo significativo appuntamento e, infine, un grazie a chi rappresenta il vero motore del festival: tutte le aziende che, riunite sotto il marchio IC Industria e cultura in Terra falisca, rappresentano la principale fonte di finanziamento.
www.civitafestival.it – info@civitafestival.it
Spettacoli ore 21.00, biglietti 10 euro. Prenotazione scrivendo a botteghino@civitafestival.it.

In foto di apertura: Orchestra Domenico Mazzocchi. L’ensemble prende il nome dal massimo rappresentante del barocco romano i cui natali sono di Civita Castellana (Civita Castellana, 8 novembre 1592 batt. – Roma, 21 gennaio 1665)

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Poche donne in musica? Ci pensa TikTok

Sembrea incredibile, ma nell’industria musicale l’ineguaglianza di opportunità e la diversa rappresentanza dei sessi è esistita a lungo e continua

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”