Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 14/03/2020

Dimore e hotel di lusso (o di gusto) a Torino

Una caserma che diventa art hostel, un albergo al centro che conserva il fascino anni 30, le suite contemporanee e la Casa Foresta.

Una città dal passato industriale e di grande prestigio a livello internazionale, non viene meno in quanto a innovazione sul fronte “dimore”. Ci sono posti pubblici e privati dove trascorrere una notte, a Torino, vuol dire immergersi in un’esperienza unica.

Un albergo a Torino centro con tutti i comfort, un posto dove sentirsi a casa nel centro città. Qui alle Duparc Contemporary Suites il sogno che l’architetto Laura Petrazzini e l’artista contemporaneo Corrado Levi hanno realizzato nel 1971, tutto è iper-curato per colpire la memoria.

Duparc Contemporary Suites, situato in una posizione strategica accanto al Parco del Valentino nel quartiere di San Salvario, su una delle principali vie d’accesso al centro storico della città, dove si trovano i principali musei e negozi. Vicino alla fermata della metropolitana Dante, ideale per raggiungere il centro congressi Lingotto Fiere, e a pochi chilometri del Pala Alpitour.

Un luogo che ha anche una ricca SPA con mani esperte e delicate del personale, che sanno guidare nella scelta del trattamento più adatto su una superfice di 500mq con vasca idromassaggio riscaldata, un bagno di vapore, delle docce tropicali ed una zona relax.

Il Grand Hotel Sitea, con il suo stile sobrio e allo stesso tempo lussuoso al centro di Torino. L’hotel ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Locale Stordico d’Italia”. I suoi spazi, teatro di mille avvicendamenti tra cronaca, storia e quotidianità, dagli anni ’30 ad oggi, sono la memoria della città.

GRAND HOTEL SITEA – Sobrio ed elegante, situato nel cuore della Torino risorgimentale, proprio alle spalle della centralissima Via Roma e di Piazza San Carlo, a pochi minuti da Piazza Castello, il Grand Hotel Sitea esprime il suo fascino nella discrezione e nella riservatezza.
Sorto nel primo Novecento ed improntato ad un‘ospitalità di tradizione, l‘hotel vanta una posizione ideale per chi desidera spostarsi a piedi fra le vie del centro, visitare il cuore della città o fare shopping.

Le sue atmosfere, ricercate e curate in ogni dettaglio, lo eleggono punto di riferimento per l‘accoglienza di alto profilo mentre la cucina attenta ed esclusiva e il servizio curato, rendono il ristorante del Grand Hotel Sitea un‘apprezzata meta gourmet.

L‘hotel dispone anche di un centro congressi con spazi attrezzati e di sale eleganti e raffinate dove organizzare eventi di classe.

GREEN FLATItaly Sotheby’s International Realty, tra le più importanti realtà di intermediazione immobiliare di lusso, propone un attico di prestigio all’interno di Condominio 25 Verde, conosciuto come la Casa Foresta di Torino nonché primo esperimento di bioarchitettura ecosostenibile in città, su progetto di Luciano Pia.

 

La proprietà, 300 mq al quinto e ultimo piano con terrazze e vista panoramica su Torino, è composto da un ampio salone con zona pranzo e cucina, e da una zona notte con tre ampie camere da letto con bagno en suite.

Le terrazze private presentano fioriere e spazi per piccoli alberi e arbusti, mentre il cortile è stato concepito per ospitare 50 alberi ad alto fusto. Per tutto il resto dell’edificio è previsto verde verticale in facciata, verde pensile nella zona soppalcata e in copertura.

DA CASERMA A ART HOSTEL – A Torino, a Porta Palazzo, Combo ha aperto da poco. L’ostello di nuova generazione si trova in un’ex caserma, su 7.600 mq di superficie interna e 1.000 all’esterno per eventi, 219 posti letto con camere da 2 a 7 letti, un loft da 16 letti. Una casa per viaggiatori, ma anche uno spazio pubblico, un luogo di incontro con spazi multifunzionali dedicati all’arte e alla musica emergente, bar, ristorante, caffetteria e webradio. Il rosso è uno dei colori dominanti.
Nasce nell’ex caserma dei vigili del fuoco in corso Regina Margherita 128, abbandonata da 20 anni.

Una caserma dalla storia centenaria vuole e merita la sua parte: Combo nasce nel rispetto della struttura esistente e della sua identità. Tutti gli arredi sono progettati su misura, realizzati a mano da artigiani piemontesi che hanno recuperato antiche lavorazioni e le hanno adattate al contesto contemporaneo.

A tutto questo si aggiunge l’Atlas Room, una grande sala rilassante e insonorizzata in cui organizzare proiezioni ed eventi, e la Fire Hall, un suggestivo spazio espositivo dai soffitti a volta per ospitare mostre, workshop e residenze. Combo è la casa in cui tutto succede, il grande salotto in cui Torino incontra il mondo.



Society - 28/05/2020

Mafalda De Simone: “L’influencer deve sincerità ai suoi followers”

Mafalda De Simone ci sembra un profilo da influencer molto carino e positivo. La ragazza amante dell [...]

Design of desire - 03/11/2019

“Le stanze del vetro” di Thomas Stearns alla Venini di Venezia

Si intitola “Thomas Stearns: un’esperienza di vetro e colore a Venezia” il nuovo programma [...]

Fashion - 10/09/2018

Le nuove collezioni di Maison Signore presentate a New York da Kleinfeld

Il brand nato a Caserta più di 40 anni, Maison Signore, continua ad affermarsi oltre Oceano. In Ame [...]

Top