Magazine - Fine Living People

E nel 2021 il surf diventa disciplina olimpionica

Tavola sull'acqua: tra qualche settimana sarà per la prima volta sport ufficiale delle Olimpiadi di Tokyo.

Il programma di surf delle Olimpiadi di Tokyo si svolgerà presso la Tsurigasaki Surfing Beach a Chiba, in Giappone, dal 25 luglio al 1 agosto 2021. Si tratta di un esordio assoluto per la disciplina del surfing, per la prima volta alle Olimpiadi.

Il debutto del surf alle Olimpiadi include una schiera di campioni del mondo, veterani del tour della World Surf League (WSL) e professionisti principianti pronti a lasciare il segno in questo sport.

Come nella storia del surf moderno, i migliori surfisti da tenere d’occhio arriveranno principalmente dall’Australia e dagli Stati Uniti, ma attenzione anche al Brasile.

Nati nello stesso anno e a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro a Honolulu, Hawaii, John John Florence e Carissa Moore rappresentano l’apice al momento del surfing americano professionista. E la mania contagia tutti anche i visual merchandiser delle catene di abbigliamento.

I visual merchandaser si danno alla pazza gioia in questo 2021 con il surf, il cui immaginario si presta a soluzioni scenografiche per il marketing. Da sinistra Golden Point e Fendi nelle rispettive vetrine.

1.     È lo sport più antico e regale del mondo

Non si conosce con certezza la sua origine, ma esistono testimonianze preistoriche a Chan Chan in Perù, datate più di 5 milioni di anni fa, che raffigurano uomini mentre surfano. Sicuramente è riconosciuto come lo “sport dei re” perché veniva praticato dai nobili polinesiani e hawaiani che si sfidavano mettendo in gioco il proprio onore.

2.     L’onda più grande mai surfata

Nel 2018 il surfista portoghese Hugo Vau cavalca “Big Mama”, un muro d’acqua alto, si stima, 35 metri, secondo molti l’onda più grande nella storia di questo sport. Risale a febbraio 2020 invece il record femminile. L’ha conquistato Maya Gabeira, surfista brasiliana, surfando un’onda di 22,4 metri sempre a Nazarè. Sette anni prima, tentando la stessa impresa Maya, aveva rischiato di perdere la vita.

3.     La più grande collezione di tavole da surf

Donald Dettloff possiede più di 640 tavole da surf che ha utilizzato per creare le recinzioni delle sue proprietà tra Hawaii e USA. Tutto iniziò negli anni ’90 quando, in previsione di un uragano in arrivo, Donald decise di legare le tavole da surf alla recinzione per evitare che volassero via.

4.     Le mute antisqualo

Esistono mute con speciali strisce bianche e blu che secondo alcuni scienziati e progettisti dovrebbero allontanare gli squali, confondendo la vista dell’animale e rendendo il surfista praticamente invisibile agli occhi del predatore.

5.     Un giorno dedicato al surf

Il 20 giugno è il giorno internazionale del surf, appuntamento nato nel 2005 per celebrare questo sport e la sostenibilità delle risorse oceaniche. Quest’anno assume un significato davvero importante visto il debutto del surf tra le discipline Olimpiche ai giochi di Tokyo.

Foto degli sport acquatici courtesy SeeYouSurf



Fashion - 22/10/2016

Twins Florence, androginia e leather toscano per la donna 2017

Twins Florence, marchio lanciato nel 2015 dalla talentuosa designer toscana Linda Calugi, per la Spr [...]

Luxury - 29/03/2021

Rimontaggio a cura di Eberhard & Co.

Eberhard & Co. ha realizzato una nuova versione total blue per il solotempo “1887 Remontage M [...]

Leisure - 05/06/2020

Le foto di Leandro Feal: L’Havana misteriosa

La democrazia delle immagini. Seppur relativamente giovane, l'artista cubano Leandro Feal (L'Avana, [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!