29 Settembre 2020

IUAD, un fashion film e mostre dal vivo per dare ribalta a giovani talenti

L'Accademia della Moda con sede a Napoli e Milano è stata tra i protagonisti dell'ultima fashion week. Ecco cosa è emerso e cosa si vede nel video "Midsummer Night Dream".

29 Settembre 2020

IUAD, un fashion film e mostre dal vivo per dare ribalta a giovani talenti

L'Accademia della Moda con sede a Napoli e Milano è stata tra i protagonisti dell'ultima fashion week. Ecco cosa è emerso e cosa si vede nel video "Midsummer Night Dream".

29 Settembre 2020

IUAD, un fashion film e mostre dal vivo per dare ribalta a giovani talenti

L'Accademia della Moda con sede a Napoli e Milano è stata tra i protagonisti dell'ultima fashion week. Ecco cosa è emerso e cosa si vede nel video "Midsummer Night Dream".

Dal vivo, in mostra, e in digitale in un suggestivo fashion film. I talenti della IUAD, Accademia della Moda con alunni a Napoli e Milano, si sono espressi in tutti i modi in questa ultima Milano Fashion Week. Il frutto del loro lavoro è stato pubblicato sul sito della Camera Nazionale della Moda Italiana all’interno della sezione Italian Education Hub, che identifica una precisa sinergia di intenti tra Camera Nazionale della Moda Italiana e l’Associazione Piattaforma Sistema Formativo Moda, finalizzata a valorizzare il sistema delle scuole di Moda italiane a livello nazionale ed internazionale e a favorirne l’incontro con l’industria della moda.

L’Italian Education Hub ha ospitato la Fashion Graduate Italia di PSFM e all’interno della digital room dedicata ha raccontato la creatività degli studenti attraverso lookbook fotografici e, soprattutto, i fashion film realizzati da ogni scuola, per raccontare la propria filosofia creativa e le collezioni degli studenti.

IUAD Accademia della Moda ha realizzato il fashion film diretto da Lukasz Cholewiak. Reduce dal successo del London Fashion Film recentemente celebrato dalla critica, il regista e fotografo polacco, mette in scena la sua poetica visionaria per raccontare una storia. Una storia che, questa volta, parte dai laboratori dei giovani designers dello IUAD. Commissionato da Michele Lettieri, Presidente dello IUAD, e prodotto da Focus on Infinity (casa di produzione indipendente fondata nel 2012 dallo stesso Lukasz Cholewiak assieme a Hektor P. Kowalski) Midsummer Night Dream, questo il titolo del cortometraggio, attinge da un immaginario idilliaco per svelare le nuove collezioni Fashion Graduate 2020. Ambientato nella spettacolare location di Villa Arconati, dichiarata monumento nazionale oggi sotto la tutela e valorizzazione della Fondazione Augusto Rancilio, il cortometraggio non manca di stupire lo spettatore, sospeso in un’atmosfera serena e a tratti nostalgica. All’interno delle stanze, ambienti labirinti naturali, le creazioni dei giovani designers prendono vita raccontando gli stati d’animo dell’essere, come porta d’accesso alla loro interiorità.

Il Presidente di IUAD, Michele Lettieri, su questo nuovo progetto ha dichiarato: “Riuscire ad abbinare moda, arte ed innovazione, credo sia un grande valore aggiunto; questo nuovo linguaggio unisce la moda al cinema, che non abbandoneremo negli anni successivi, perché a parer mio è la storia dell’evoluzione delle passerelle del fashion system.”  

AL SALOTTO DI MILANO – Alla Location Il Salotto di Milano, hub delle eccellenze creative nel cuore della città, a corso Venezia, si sono viste creazioni di 11 designer della IUAD che hanno preparato 6 outfit ciascuno, esposti anche all’Atelier Franzese a Napoli. Michele Lettieri racconta: “Sono talenti da ogni parte del mondo, lasciati liberi di esprimersi in base a quello che hanno studiato al terzo anno. Li abbiamo selezionati per poterli portare in giro per eventi, sia dal bacino di utenzo di Napoli che di Milano”.

I figli di questo tempo creativo chi saranno? “Stiamo dando una formazione artistica, culturale e artigianale – specifica Lettieri, che ha ereditato la guida dell’accademia da un’idea di Domenico Lettieri, maestro dell’arte sartoriale negli anni Sessanta – . Perché il futuro sarà inventarsi botteghe artigiane con cultura, non solo fondate sul mero saper fare. Bisogna metterci una creatività intrisa di sapere, che è diversa e più evoluta dell’artigiano che porta avanti una tradizione. Per chi vuole fare questo lavoro, il futuro non sarà più solo il mass market, ma differenziazione, identità, piccole realtà che possono crescere con le tecnologie che ti fanno risultare appetibile dall’altra parte del mondo”.

Incredibile pensare che tutti questi manufatti siano stati realizzati durante il lockdown, “senza una attrezzatura adeguata, cogliendo solo le opportunità che si avevano a casa”, racconta ammirato il presidente Lettieri.

Massimo Colautti, presidente de Il Salotto di Milano a corso Venezia 7. Si tratta di uno spazio multisensoriale costruito, fin dalle mura, per portare al mondo il meglio del saper fare italiano, li lusso costruito sul valore autentico del made in Italy e sull’emozione che quest’ultimo è capace di dare. Vi si ammira e acquista arte, moda, high tech, gioielli, design, interior decoration, food and beverage.

Il presidente de Il Salotto di Milano, Massimo Colautti, che entusiasticamente ha raccolto l’idea dell’esposizione a cui si riferiscono le foto di questo servizio, racconta la ratio del progetto così: “La nostra location vuole essere anche riferimento per l’innovazione culturale, una scommessa sul futuro che facciamo ospitando la vetrina di giovani talenti creativi”.

Read in:

admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”