Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 21/09/2021

Positano Fashion Day, lo IUAD incorona Raffaella Petraccaro

L’Accademia della Moda IUAD a Napoli nasce con i suoi primi corsi negli anni Sessanta da un’idea di Domenico Lettieri. Ora lancia una capsule collection ispirata all’allure inconfondibile della Moda Positano.

Come si rivaluta e si reinveste in un patrimonio culturale già esistente in Italia? Una questione trasversale a molti campi della creatività, quella della valorizzazione. A Positano lo IUAD, Accademia della Moda di Napoli, ha pensato di squarciare un velo sull’heritage della famigerata “moda mare” della cittadina della costiera amalfitana. E quindi la ripartenza delle sfilate italiane, con alle porte la Milano Fashion Week, c’è stata dalla Campania, da sempre gloriosa terra di lavoro e idee per la moda.

L’occasione si chiama “Positano Fashion Day”, è alla prima edizione ed è stata un successo. Con il il Comune di Positano è stato siglato una convenzione che ha permesso l’ideazione di un ambizioso progetto che ha permesso di valorizzare l’alta qualità della Moda Positano, attraverso il coinvolgimento delle aziende del territorio. In occasione di un seminario in presenza nei laboratori che hanno aderito all’iniziativa, gli studenti del triennio dell’Accademia si sono adoperati per creare una capsule collection ispirata proprio all’allure inconfondibile della Moda Positano, interpretandone la leggerezza e il patrimonio culturale della costiera amalfitana.

Scene da una serata di moda e bellezza a Positano. Fotoservizio di Alex Lucibello.

I finalisti del progetto hanno avuto la possibilità di vedere le proprie collezioni realizzate e prodotte negli Atelier di Positano, supportati dal Comune e dalle aziende locali del territorio campano, e di sfilare in una collettiva in occasione del “Positano Fashion Day “che si è tenuta nel contesto della bellissima Piazza dei Racconti alla presenza di ospiti illustri, istituzioni e una giuria composta da stampa del settore. Collezione vincitrice, quella realizzata da Raffaella Petraccaro, a cui è stato conferito come premio da parte del Comune di Positano una borsa di studio del valore di mille euro.

Sono molto felice di questa collaborazione con il Comune di Positano. L’evento non è una semplice sfilata, ma il rilancio della Moda Mare Positano, un ritorno al passato per dimenticare il periodo di pandemia, di lock-down, il ritorno del turismo, un rilancio delle aziende della zona che non solo produrranno le collezioni dei ragazzi parteciperanno alla sfilata, ma anche una opportunità per gli studenti dell’Accademia di mettere le basi per un futuro di rinascita e di nuove opportunità.” Ha detto Michele Lettieri presidente IUAD.

Un modello alla sfilata che ha rilanciato la “moda mare Positano”. L’Accademia della Moda nasce con i suoi primi corsi negli anni Sessanta da un’idea di Domenico Lettieri, maestro dell’arte sartoriale, che in quegli anni si preoccupò di creare un sistema per portare nuova linfa al mondo della tradizione sartoriale. Ancora oggi, da ormai più di quarant’anni, l’Accademia della Moda opera nel campo della formazione nelle discipline della moda e del design, offrendo una vasta gamma di percorsi formativi, che vanno dal design della moda e degli interni, alla modellistica industriale, con un sistema protetto da copyright per tutti i settori dell’abbigliamento (uomo, donna, bambino, casual, underwear, intimo e corsetteria, camiceria) e delle calzature.
Da sinistra, Giuseppe Vespoli, assessore al Turismo del Comune di Positano, Michele Lettieri di IUAD e la presentatrice della serata, la giornalista e volto tv Cinzia Malvini.

In foto di apertura: il sindaco di Positano (Salerno) Giuseppe Guida e la vincitrice al Positano Fashion Day, Raffaella Petraccaro.



Leisure - 05/03/2020

Quando Roy Lichtenstein disegnava su carta l’architettura che ammirava

Questa mostra presenterà una vasta gamma di opere su carta di Roy Lichtenstein (1923–1997) relati [...]

Leisure - 28/05/2019

Radio Italia Live, Ultimo trionfa, delude Sting

L'anno scorso c'era stata l'opera di "scouting" della nuova ondata giovanile per Radio Italia Live e [...]

Leisure - 06/09/2018

Ernia: “Di trapper? Ne resterà solo uno”

Lo dice con candore ma anche con nostalgia: "Quando ho iniziato ci andavamo a cercare tracce di ra [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!