Magazine - Fine Living People

Business e idee, quando sposarsi è un affare (trendy)

Il libro fotografico, la raffica di fiere di inizio anno. Ma anche nuovi servizi e professionalità che si affacciano al business sempre più vivace. E anche baciato dalla gender equality.

Ogni anno un numero sempre maggiore di coppie straniere sceglie l’Italia come luogo per celebrare il suo matrimonio per la sua storia, le bellezze del patrimonio artistico e culturale, il paesaggio, il fascino e il romanticismo dei luoghi, il cibo. Il business dei matrimoni nel nostro Paese vale 7 miliardi di euro e i professionisti che decidono di specializzarsi in questo settore sono sempre più.

Secondo una ricerca della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi basata sui dati Registro Imprese e ISTAT, fra il 2016 e il 2017 il numero delle aziende di party e wedding planning è aumentato del 9,4% per un totale di 1.631 imprese di questa tipologia.

Soprattutto ci si viene a sposare in Italia anche dall’estero. “Il Destination Wedding è un fenomeno in crescita in Italia già nel 2017 e soprattutto nel 2018, con conseguenze importanti non solo per l’immagine del nostro paese, ma anche per le ricadute economiche in diversi settori ed è per questo che da tempo lo stiamo monitorando“, dice  Alessandro Tortelli, direttore del Centro Studi Turistici di Firenze.

Inse Pesce ha scritto il libro “Wedding Marketing Professionale”, edito da Flaccovio Editore, dedicato ai professionisti e alle aziende che lavorano nel settore dei matrimoni. Tra i contenuti: analisi del mercato e del target di riferimento, i modelli di business. Un ulteriore tassello nel progetto portato avanti da Ines che, a soli 36 anni, oltre ad essere CEO della sua azienda, è una professionista autorevole e opinion leader del settore.

SERVIZI AD HOC – Questa crescita ha permesso a iniziative come Tuscany Luxury Wedding, di fare il giro del mondo.

L’azienda toscana è oggi leader nel settore dei matrimoni all’aperto grazie a innovative soluzioni per realizzare il ricevimento con strutture allestite in brevissimo tempo, dotate di tutti i confort per gli invitati come eleganti stufe riscaldanti e comode zone di disimpegno fornite di poltrone e divanetti dove gli ospiti potranno riposarsi tranquillamente fra una fase e l’altra della festa.

Ines Pesce, una giovane professionista nel settore legale che ha cambiato vita investendo nell’ideazione di una nuova professione e diventando  wedding marketing specialist, ovvero colei che valuta e si occupa di gestire, con progetti di medio e lungo termine, la strategia di marketing e l’immagine dei professionisti del mondo matrimonio: da wedding planner ai fotografi, passando per musicisti e così via.

“Tutto è nato da un evento B2B in ambito wedding che ho seguito anni fa. Durante quell’esperienza mi sono accorta che nessuno si occupava del settore dal punto di vista del marketing strategico e così ho deciso di mettermi in gioco. Sono tornata in Puglia per amore e mi piace pensare che anche un po’ per amore sono finita a specializzarmi nel mercato dei matrimoni.”

 

APPUNTAMENTI – A inizio anno è tutto un fiorire di fiere per gli sposi. Inizia Brescia, per poi passare il timone a Como e finire con Bergamo Sposi (tre giorni di giera dal 31 gennaio).
Importante a livello nazionale Milano Sposi, dal 7 al 9 febbraio al Forum di Assago. Sposi nelle Langhe invece apre febbraio ad Alba, in Piemonte. Suggestivo Venezia Sposi il 15 e 16 febbraio presso NH Laguna Gallery.
Più d’elite l’open day annunciato il mese prossimo nell’incantevole Waldorf Astoria Rome Cavalieri a Roma.

La sfilata di Antonella Rossi e la consulenza di La Prairie, la collezione skincare più lussuosa in commercio, faranno da ideale corona all’evento nella splendida cornice del cinque stelle lusso sul colle Monte Mario, il più alto della città eterna.

Riservato e di classe, l’open day dedicato al mondo sposi del Rome Cavalieri.

YES I DO – “Yes I do” è un progetto che permetterà a tutte le future spose di organizzare in un unico luogo il proprio matrimonio green con l’aiuto di un vero e proprio “wedding team” noleggiando inoltre il proprio abito: è il servizio ecosostenibile di “bridal fashion renting” di DressYouCan, grazie al quale il trend del noleggio degli abiti da sposa di lusso arriva anche in Italia.

Nel progetto inoltre sono integrate le figure professionali tramite cui le future spose potranno organizzare tutti gli aspetti del proprio matrimonio evitando sprechi di tempo, numerosi viaggi ed emissioni inutili.

Se fino ad ora con DressYouCan Bridal era possibile noleggiare favolosi abiti firmati dagli stilisti più prestigiosi, sia classici, bianchi e vaporosi sia fuori dagli schemi, divertenti e moderni, da oggi il progetto si amplia grazie all’innovativa idea di “Yes I do”. Sarà, infatti, possibile trovare in un unico spazio tutti i professionisti di cui hanno bisogno le future spose per organizzare un matrimonio unico in ogni dettaglio, lasciando da parte lo stress che spesso precede il grande giorno. Il progetto, presentato a Milano nella sede di DressYouCan Bridal, in corso di porta Ticinese, nasce dalla necessità di soddisfare un’esigenza che fino ad oggi non trovava espressione, quella trovare un abito da sposa di lusso a noleggio. Non solo, le future spose potranno anche concentrare l’intera organizzazione dell’evento in unico luogo, un bisogno avvertito soprattutto dalle donne che lavorano fino a tardi e vivono in una grande città. “Si sta diffondendo anche in Italia una nuova tendenza, quella del noleggio degli abiti da sposa – spiega Caterina Maestro, fondatrice di DressYouCan – a scegliere il fashion renting per il giorno del sì sono soprattutto donne che prestano particolare attenzione alle scelte consapevoli, che decidono di non acquistare un vestito che verrà indossato una sola volta nella vita. Grazie al nostro servizio, inoltre, le spose possono ricevere l’abito sul luogo della cerimonia, in tutta comodità, con un processo semplice e veloce. Con “Yes I do” vogliamo rendere ancor più facile la vita alle donne che stanno per fare il grande passo e offrire loro un’esperienza a 360 gradi”.

Il wedding team di Yes I do a Milano.

 

Da Wedding Time uno scatto di Adam Riley.

Le bride to be che si rivolgeranno al servizio “Yes I Do” troveranno negli spazi di DressYouCan, nel cuore di Milano e a due passi dalle Colonne di San Lorenzo, un wedding team pronto a soddisfare ogni loro esigenza e ad accontentare anche il più difficile desiderio. Le bridal fashion renter aiuteranno la futura sposa a trovare il vestito bianco perfetto, attingendo da una vasta gamma di modelli a noleggio, che include anche abiti da sposa curvy.

FIORI – Secondo Steflor, che è il procuratore green per eccellenza delle spose della Lombardia, lo stile bohémien che ispira matrimoni colorati e liberali è l’ultimo trend. In omaggioalle atmosfere hippy, ma anche estremamente chic, un matrimonio bohémien è essenzialmente un evento a stretto contatto con la natura, preferibilmente all’aperto e informale, pieno di romanticismo.

Fiori in chiesa, in casa, in testa: a Paderno Dugnano Steflor ha un’attenzione particolare per le spose.

 

IL RESORT CHE FA IL VESTITO – In Messico, i Grand Velas Resort ne hanno escogitato una infallibile: il matrimonio è l’evento più importante e deve essere curao nei minimi dettagli. Quindi oltre alle incredibili ambientazioni per i matrimoni da sogno più straordinari, ora si può prenotare anche un abito da sposa fatto su misura da Claudia Arce, la rinomata stilista che lavora esclusivamente con Grand Velas.

Originaria di Rosario, in Argentina, Claudia Arce ha scoperto la sua passione per la moda in tenera età. Ha perfezionato le sue conoscenze in questo campo a Buenos Aires e, quando aveva vent’anni, ha messo in mostra la sua prima collezione di linea giovanile e all’avanguardia. Viaggiando attraverso le grandi capitali del settore come Milano, Parigi e New York, ha ricevuto offerte di lavoro negli atelier di Roberto Cavalli e Valentino, che ha stimolato il suo desiderio di alta moda. Ha vestito grandi celebrità come Anna Kournikova, Paris Hilton, Salma Hayek, Patricia Manterola, tra gli altri. Sobrietà, eleganza e gusto raffinato sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi modelli.

Romantici resort di lusso in tutto il Messico. In cinque location Grand Velas, ci si sposa “su misura” arroccati sulle coste del Pacifico e dei Caraibi messicani nella Riviera Maya, nella Riviera Nayarit, a Puerto Vallarta e a Los Cabos. Ogni destinazione è creata per gli innamorati, dove mare e tramonti preparano il terreno per matrimoni gloriosi.

Alcune scene ritratte nel libro fotografico Wedding Time. Questa fotografia è di Marco Miglianti, e illustra come si evolve il concetto di matrimonio anche per i fotografi.

FOTOGRAFIA DI GENERE“Wedding Time – Matrimoni da favola”, secondo volume della collana autoriale speciali di Cities (Magazine semestrale dedicato alla fotografia urbana) edito da ISP (Italian Street Photography) in collaborazione con ANFM (Associazione Italiana Fotografi Matrimonialisti) e Photographers.it, il portale dedicato al mondo della fotografia.

 

Il volume presenta i lavori di alcuni professionisti del Wedding divisi in tre sezioni (Storie, Portfolio, Concept Series), che illustrano come la Fotografia di Matrimonio oggigiorno sia diventata una reale Fotografia autoriale, svolta sì su committenza, ma che tuttavia offre la possibilità di realizzare una fotografia personalizzata nello stile e declinata secondo diverse sfaccettature, dalla street al ritratto, dal reportage ad una fotografia iconica e molto creativa.

 

La fotografia di genere ha una lunga storia in Italia e da sempre segue le evoluzioni delle tendenze che oggi mirano ad uno stile internazionale che mantenga il focus sui protagonisti, spesso però chiamati ad interpretare come attori una “commedia Umana” divertente, sofisticata e con accenni alla Street Photography e alla fotografia nord Europea nelle atmosfere e nell’ironia di certe ambientazioni e scene.

 

Foto d’apertura: Joanne Dunn, matrimonio a Ravello (Salerno) tratto dal libro fotografico Wedding Time.



Leisure - 10/12/2018

Beppe Fiorello omaggia Domenico Modugno

Giuseppe Fiorello, l'attore che già si è accostato al mito della canzone italiana Domenico Modugno [...]

Luxury - 27/07/2017

Champagne e design, benvenuti al Twiga

Al Twiga Beach Club design e champagne sono all'ordine del giorno (e della notte). Uno dei punti di [...]

Society - 25/01/2020

Casa Sanremo, artisti e lavoratori ogni giorno del Festival

Se siete interessati al Festival di Sanremo e a incontrare i veri talenti che si vogliono mischiare [...]

Top